Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 08:11
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Karzai non ci sta

Immagine di copertina

Il presidente dell'Afghanistan rimanda la firma dell'accordo che stabilisce la permanenza delle truppe Usa nel Paese

L’accordo preparato in un anno di lavoro rischia di saltare per l’indecisione di Karzai. Ieri il presidente afghano si è rifiutato di dichiarare se firmerà o meno il patto con gli Stati Uniti che prevede la permanenza delle loro truppe in Afghanistan per il prossimo anno.

L’esercito statunitense è presente sul territorio afghano dalla fine del 2001, e combatte insieme al governo i talebani.

Durante l’assemblea degli anziani, conosciuta con il nome di Loya Jirga, Karzai ha detto di voler aspettare le elezioni presidenziali del prossimo aprile prima di porre la sua firma sull’accordo. L’assemblea, invece, ha già espresso il suo voto favorevole.

Molto probabilmente, sostengono degli esperti, il presidente afgano teme che gli Stati Uniti e altri Paesi occidentali possano interferire con le elezioni. Karzai sta per concludere il suo secondo mandato e non è più eleggibile.

“Se non c’è la pace, questo accordo porterà sventura in Afghanistan”, ha detto Karzai durante l’incontro durato quattro giorni . “La pace è il nostro presupposto. L’America dovrebbe portarci la pace, e solo dopo noi firmeremo”.

Ti potrebbe interessare
Esteri / L’allarme di Kiev: “Navi russe con 84 missili nel Mar Nero e nel Mediterraneo”
Esteri / Qatar, un alto dirigente ammette che i lavoratori morti per preparare i Mondiali sono stati “tra i 400 e i 500”
Esteri / “Diritti tutelati dalla legge”: la Cina si difende dalle accuse di repressione del dissenso per le politiche anti-Covid
Ti potrebbe interessare
Esteri / L’allarme di Kiev: “Navi russe con 84 missili nel Mar Nero e nel Mediterraneo”
Esteri / Qatar, un alto dirigente ammette che i lavoratori morti per preparare i Mondiali sono stati “tra i 400 e i 500”
Esteri / “Diritti tutelati dalla legge”: la Cina si difende dalle accuse di repressione del dissenso per le politiche anti-Covid
Esteri / Iran, 16enne uccisa perché indossava un cappello da baseball al posto dell’hijab
Esteri / Mondiali, famiglie dei calciatori dell’Iran minacciate: “Violenze e torture se manifesteranno ancora contro il regime”
Esteri / Va dall'oculista per un banale controllo agli occhiali e torna a casa cieco
Esteri / Wikileaks, Lula chiede la liberazione di Assange: “Che crimine ha commesso?”
Esteri / Patrick Zaki, udienza aggiornata al 28 febbraio. Gli attivisti: “Memoria difensiva inascoltata”
Esteri / Ucraina, Kiev ripiomba nel buio: “Possiamo garantire la corrente massimo 6 ore al giorno”
Esteri / Un cane ha ucciso il padrone 32enne: ha premuto il grilletto di un fucile carico