Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 00:24
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Juncker torna a parlare di difesa comune europea

Immagine di copertina

Secondo il presidente della Commissione Ue sarebbe necessario almeno un quartier generale a Bruxelles per coordinare i vertici militari

Il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker, durante l’annuale discorso sullo stato dell’Unione al parlamento europeo di Strasburgo, ha parlato della necessità di istituire un quartier generale militare a Bruxelles per migliorare il coordinamento tra gli eserciti in vista di creare una forza militare comune per l’Europa.

La mancanza di una “struttura permanente”, fa notare Juncker, ha determinato lo spreco di soldi pubblici nelle missioni militari dei singoli stati membri.

Secondo il presidente della Commissione, la Brexit deve dare nuovo impeto ai 27 membri dell’Unione per una maggior cooperazione nella difesa e nella sicurezza, perché proprio il Regno Unito era una delle nazioni contrarie al progetto di una difesa comune sostenendo che avrebbe potuto determinare potenziali conflitti di interesse con la Nato.

Secondo Juncker, invece, una forza militare inter-europea è “complementare alla Nato” e “più sicurezza e difesa in Europa non significa meno solidarietà nell’alleanza transatlantica”.

Juncker ha anche ipotizzato un fondo comune per la difesa europea da utilizzare nella ricerca e nello sviluppo.

La Comunità europea di difesa (Ced), il progetto di collaborazione militare tra gli Stati membri, fu tema di dibattito tra i padri fondatori dell’Europa unita, che vi vedevano un aspetto fondamentale per favorire l’integrazione tra le diverse nazioni uscite dalla guerra, ma fallì a causa dell’opposizione francese.

Gli Stati europei, negli anni successivi si sono concentrati sull’integrazione economica e commerciale, ma la crisi economica da un lato e la minaccia alla sicurezza nazionale dall’altra, hanno fatto riemergere il vecchio progetto.

É presto per parlare di un esercito europeo, ma a Bruxelles si è tornati a discutere se avere almeno una politica di difesa comune europea. In alcuni casi esistono giù forme di collaborazione, come nel caso della missione navale Eunavfor, istituita per contrastare le missioni di pirateria al largo della costa somala e EunavoforMed, per combattere i trafficanti di esseri umani nel Mediterraneo.

Se la proposta di Juncker faciliterebbe il coordinamento tra i vertici militari, i critici fanno notare che in ogni caso la porzione di bilancio prevista dagli Stati per la difesa è limitata e dunque non vi sarebbe alcun miglioramento effettivo nella sicurezza europea.

Ti potrebbe interessare
Esteri / San Marino, raggiunta l’immunità di gregge (con lo Sputnik)
Esteri / Cade da una gru durante un video in diretta: morta a 23 anni la star di TikTok Xiao Qiumei
Esteri / Ora Bezos vuole la Luna: proposto alla Nasa lo sviluppo di un lander lunare
Ti potrebbe interessare
Esteri / San Marino, raggiunta l’immunità di gregge (con lo Sputnik)
Esteri / Cade da una gru durante un video in diretta: morta a 23 anni la star di TikTok Xiao Qiumei
Esteri / Ora Bezos vuole la Luna: proposto alla Nasa lo sviluppo di un lander lunare
Esteri / Leverkusen, esplosione in un impianto chimico: almeno un morto. Le autorità: "Non uscite e tenete porte e finestre chiuse"
Ambiente / Il ceo di Philip Morris: “Favorevole al divieto totale di fumo entro il 2030”
Esteri / Costretti a vivere tra le macerie: le vite spezzate dei bambini a Raqqa
Esteri / Gelati e software spia: il boicottaggio di Ben & Jerry’s e il caso Pegasus rivelano l’ambiguità di Israele sui territori occupati
Esteri / In Indonesia oltre 100 bambini a settimana muoiono di Covid
Esteri / Tunisia, il presidente Saied assume i pieni poteri: licenzia il premier e sospende il Parlamento
Esteri / Pizza per l’Italia e Chernobyl per l’Ucraina: la gaffe della tv sudcoreana alle Olimpiadi di Tokyo