Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:59
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Il presidente della Commissione europea Juncker ha presentato cinque scenari post-Brexit

Immagine di copertina

Juncker ha portato al Parlamento europeo il libro bianco per avviare le discussioni sul 2017 dopo l'uscita del Regno Unito dall'Unione

Il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker ha esposto cinque possibili scenari per l’organizzazione dell’Unione dopo la realizzazione della Brexit. Juncker ha presentato oggi primo marzo 2017 il libro bianco al Parlamento europeo.

Le ipotesi avanzate vanno da lievi cambiamenti rispetto situazione attuale al ritorno al solo mercato economico comune.

Tra gli scenari proposti ci sono anche la prospettiva di un impegno differenziato in base alle risorse e alle capacità dei singoli paesi, una riduzione delle aree di intervento comunitario e un incremento dell’approccio unitario e federalista.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come.

Il libro bianco rappresenta la base per le discussioni da avviare durante tutto il 2017 con i cittadini europei per riformare la fisionomia dell’Unione. Tra le cinque ipotesi avanzate c’è anche un focus sull’Europa a più velocità che sembra piacere alla cancelliera tedesca Angela Merkel e al presidente francese François Hollande, ma viene osteggiata dai paesi più poveri che temono di rimanere ulteriormente indietro.

In generale, il presidente della Commissione ha rigettato le critiche alle carenze di leadership nell’Unione e si è detto convinto che si dovrebbero avere maggiori ambizioni di continuare la scia di pace e prosperità degli ultimi 60 anni.

Juncker ha riconosciuto gli effetti che le tendenze euroscettiche stanno generando nel continente. “Il futuro dell’Europa non dovrebbe essere ostaggio delle elezioni, dei partiti politici o di alcuni trionfali diretti alle platee nazionali”, ha detto. 

Secondo il presidente della Commissione le aree in cui gli stati europei possono collaborare in misura maggiore sono l’euro, la sicurezza, la difesa e il welfare. 

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata

Ti potrebbe interessare
Esteri / Ucraina, Onu: “I negoziati per fermare la guerra sono ancora lontani”
Esteri / Guerra in Ucraina, la Russia schiera missili ipersonici a Kaliningrad
Esteri / Siccità in tutto il mondo: piogge artificiali e razionamenti non bastano
Ti potrebbe interessare
Esteri / Ucraina, Onu: “I negoziati per fermare la guerra sono ancora lontani”
Esteri / Guerra in Ucraina, la Russia schiera missili ipersonici a Kaliningrad
Esteri / Siccità in tutto il mondo: piogge artificiali e razionamenti non bastano
Esteri / Nuova Zelanda, comprano valigie all’asta e trovano i resti di due bambini
Esteri / Sanna Marin scatenata ad un party: la premier finlandese travolta dalle polemiche
Esteri / L'esercito israeliano chiude sei Ong palestinesi etichettate come terroriste: "Attacco alla libertà"
Esteri / La Germania sta finendo il gas e i costi ricadono sui consumatori
Esteri / Kabul, forte esplosione in una moschea: almeno tre morti e decine di feriti
Esteri / Usa, spara nell’appartamento della vicina perché infastidita dal pianoforte: arrestata infermiera
Esteri / La Cina invierà truppe in Russia per esercitazioni militari congiunte