Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:53
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Israele si impegna a migliorare la fornitura di acqua ed energia a Gaza con l’aiuto dei Paesi Bassi

Immagine di copertina

Lo ha annunciato il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu. Gaza si trova ad affrontare una crisi energetica a causa dei danni provocati dai conflitti del passato

Il governo olandese aiuterà Israele a migliorare la fornitura di acqua, elettricità e gas nella striscia di Gaza, attualmente a corto di energia. Lo ha annunciato il primo ministro Benjamin Netanyahu durante una visita nei Paesi Bassi.

Netanyahu ha sottolineato che, mentre il suo governo è in conflitto con i “terroristi” che vivono nei territori occupati, Israele vuole impegnarsi a migliorare la qualità della vita per la maggior parte delle persone che vi abitano.

“Non abbiamo nessuna battaglia con la gente di Gaza”, ha detto. “Il primo passo è quello di migliorare la fornitura di energia e di acqua a Gaza, compresa la creazione di un gasdotto”.

Gaza si trova ad affrontare una crisi energetica a causa dei danni alla sua rete elettrica provocati dai conflitti del passato, insieme all’embargo da parte di Israele e altre sanzioni e restrizioni.

Attualmente il paese gode della fornitura dell’elettricità per meno della metà della giornata, a causa del razionamento che prevede l’uso di energia per sole 8 ore.

Un gasdotto proveniente dai territori israeliani potrebbe consentire alla centrale elettrica di Gaza di raddoppiare la generazione di energia. 

L’approvvigionamento idrico di Gaza e della Cisgiordania occupata da Israele sono stati a lungo un punto di tensione con i palestinesi, i quali accusano Israele di impedire loro l’accesso a una quantità d’acqua sufficiente e a un prezzo accessibile.

Netanyahu non ha ancora rilasciato i dettagli del progetto, si è limitato a dire che la collaborazione con gli olandesi, che hanno una lunga tradizione di gestione delle risorse idriche, sarebbe stata di aiuto.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Usa, in Texas torna in vigore una legge del 1925 che vieta l’aborto e lo punisce col carcere
Esteri / Corte Suprema anti-aborto: così da 250 anni i giudici sono al servizio della destra
Esteri / Messico, albergatore italiano ucciso a colpi di pistola: stava andando a prendere le figlie a scuole
Ti potrebbe interessare
Esteri / Usa, in Texas torna in vigore una legge del 1925 che vieta l’aborto e lo punisce col carcere
Esteri / Corte Suprema anti-aborto: così da 250 anni i giudici sono al servizio della destra
Esteri / Messico, albergatore italiano ucciso a colpi di pistola: stava andando a prendere le figlie a scuole
Esteri / Guerra in Ucraina, ultime notizie. Potenti esplosioni avvertite a Mykolaiv, nuovi aiuti dagli Usa. Cingolani: “Se Mosca chiudesse il gas, l’inverno potrebbe essere difficile”
Esteri / Mamma vegana costringe il figlio a mangiare solo frutta e verdura cruda per 18 mesi: lui muore di fame
Esteri / L’ex presidente ucraino Poroshenko a TPI: “L’Ue non ci basta, ora vogliamo la Nato. Putin? È un criminale”
Esteri / Covid, Kim Jong-un: “Il virus è stato mandato dalla Corea del Sud con i palloncini”
Esteri / Covid trasmesso da gatto all’uomo: il primo caso documentato
Esteri / Guerra in Ucraina, missili su palazzo a Odessa: salgono a 19 le vittime. Mosca: la Nato è tornata a logiche da guerra fredda
Esteri / Nato, nuova gaffe di Biden: il presidente Usa confonde la Svezia con la Svizzera