Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 21:55
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Siria, l’Isis attacca i curdi nel sud est del paese dopo l’annuncio del ritiro delle truppe Usa

Immagine di copertina
Hajin. Credit: AFP

Lo Stato islamico ha approfittato della solitudine a cui sono stati condannati i curdi per attaccare il sud est della Siria, area sotto il controllo delle Forze democratiche siriane

Dopo l’annuncio del ritiro della truppe statunitensi dalla Siria la risposta dell’Isis non si è fatta attendere.

Come temuto da molti analisti, lo Stato islamico ha approfittato della solitudine a cui sono stati condannati i curdi per attaccare il sud est della Siria, area sotto il controllo delle Forze democratiche siriane.

Leggi anche: Trump annuncia il ritiro delle truppe Usa dalla Siria: ora Erdogan può attaccare i curdi

Le FDS combattono contro i jihadisti al fianco dei curdi del Pyd/Ypg con il sostegno degli Stati Uniti e dalla coalizione internazionale capeggiata da Washington stessa.

La notizia dell’attacco è stata data da capo dell’ufficio comunicazione delle FDS suTwitter: “L’Isis sta lanciando un grande attacco, si stanno verificando pesanti scontri”.

La zona interessata dal nuovo scontro tra Isis e curdi è Hajin, nel sud-est della Siria: la città era stata riconquistata di recente dalle forze curde grazie anche al sostegno americano e la sua presa era stata salutata da molti come la sconfitta definitiva dell’Isis.

I jihadisti in realtà erano stati sì vinti e allontanati dalla città, ma si erano rifugiati nei villaggi circostanti, dove hanno avuto tempo di riorganizzarsi e di sfruttare a proprio favore il ritiro delle truppe Usa. Le Forze democratiche siriane hanno combattuto per più di tre mesi per riprendere il controllo di Hajin e i villaggi circostanti della provincia di Deir ez-Zor.

I nemici dei curdi – L’Isis tuttavia non è l’unica minaccia che i curdi e le FDS dovranno affrontare adesso che hanno perso il sostegno degli Stati Unti. La Turchia, che nel corso degli anni della guerra in Siria ha sostenuto le milizie islamiche, non ha mai approvato il sostegno americano alle forze curde, che al momento controllano il 30 per cento del territorio siriano.

Ankara da settimane minaccia di riprendere le offensive contro i curdi: per il governo turco, Pyd/Ypg sono dei terroristi e come tali vanno combattuti per evitare che consolidino il loro potere nel corso dei colloqui di pace.

Intanto, curdi e FDS hanno chiesto alla Francia di “fare pressione sulla Turchia perché fermi le sue minacce” e di continuare a svolgere la sua missione nella regione.

“Chiediamo il supporto diplomatico francese e abbiamo anche chiesto che le truppe francesi svolgano il loro compito nella regione fino a quando non si troverà una soluzione politica”, ha affermato Ilham Ahmad, uno dei leader politici della coalizione.

Ti potrebbe interessare
Esteri / “Tassate noi ricchi”: a TPI parla l’ereditiera tedesca che propone la patrimoniale per colmare le disuguaglianze
Esteri / Tunisia: il presidente Saied si attribuisce poteri quasi illimitati. “È un colpo di stato”
Esteri / Draghi: "L'Italia donerà 45 milioni di vaccini ai Paesi più poveri"
Ti potrebbe interessare
Esteri / “Tassate noi ricchi”: a TPI parla l’ereditiera tedesca che propone la patrimoniale per colmare le disuguaglianze
Esteri / Tunisia: il presidente Saied si attribuisce poteri quasi illimitati. “È un colpo di stato”
Esteri / Draghi: "L'Italia donerà 45 milioni di vaccini ai Paesi più poveri"
Esteri / Germania, niente stipendio ai no vax in quarantena: “Perché devono pagare altri per chi sceglie di non vaccinarsi?”
Esteri / Elezioni in Germania: chi sarà il successore di Angela Merkel. La guida al voto
Esteri / Francia, candidato alle presidenziali attacca la Nutella: “Fa male ai bambini e all’ambiente”
Esteri / Condannato a 25 anni l’eroe di “Hotel Rwanda”: salvò 1.200 persone dal genocidio
Esteri / “Russia responsabile dell’assassinio di Litvinenko”: la sentenza della Corte europea dei diritti dell’uomo
Esteri / La disperazione di Haiti dopo il terremoto: il fotoreportage su The Post Internazionale
Esteri / Canada, Trudeau perde la scommessa delle elezioni anticipate: liberali al governo senza maggioranza