Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 23:12
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

L’esercito iracheno ha colpito un convoglio dell’Isis

Immagine di copertina

Il ministero degli Interni iracheno ha dichiarato di aver ucciso diversi esponenti dello Stato islamico, tra cui il leader Abu Bakr al-Baghdadi. Per ora nessuna conferma

L’esercito iracheno ha dichiarato di aver colpito il convoglio del leader dell’Isis, Abu Bakr al-Baghdadi, a mezzogiorno di domenica 11 ottobre. L’attacco sarebbe avvenuto nella provincia di Anbar, in Iraq, vicino al confine con la Siria.

Fonti mediche hanno poi dichiarato che diversi esponenti dello Stato islamico erano effettivamente tra le vittime colpite, ma anche che non c’era alcuna traccia di al-Baghdadi tra le persone rimaste uccise nell’attacco.

Secondo quanto riportato da un comunicato del ministero degli Interni iracheno, il convoglio dell’Isis colpito dalle forze armate era diretto a Karbala, a 100 chilometri a sudovest della capitale Baghdad, per presenziare a un incontro con altri leader dell’Isis.

Non c’è stato alcun commento ufficiale da parte dell’Isis, anche se un addetto stampa ha accusato il governo di Baghdad di aver diffuso le notizie solo per incoraggiare le truppe dell’esercito iracheno.

Nel 2014 il ministero degli Interni iracheno ha affermato in due occasioni di aver colpito al-Baghdadi: lo scorso marzo per mezzo di un attacco aereo sulla città irachena di Al-Qaem e di nuovo a novembre. Ma nessuna di queste notizie era poi mai stata confermata.

Nell’ottobre 2011 gli Stati Uniti hanno ufficialmente definito al-Baghdadi come terrorista e hanno offerto una ricompensa pari a 7,3 milioni di euro in cambio di informazioni che possano portare alla sua cattura o consentirne l’uccisione.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Pilota in pensione torna a combattere per Putin, ma muore in battaglia
Esteri / Spara sulla folla per un mancato parcheggio: una donna lo uccide a colpi di pistola
Esteri / La Cina ritira dalla circolazione un libro scolastico di matematica: “È pornografico”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Pilota in pensione torna a combattere per Putin, ma muore in battaglia
Esteri / Spara sulla folla per un mancato parcheggio: una donna lo uccide a colpi di pistola
Esteri / La Cina ritira dalla circolazione un libro scolastico di matematica: “È pornografico”
Esteri / L’aereo Ita non risponde al centro radar: allarme nei cieli della Francia
Esteri / Guerra in Ucraina, ultime notizie. Zelensky: “Il Donbass sarà di nuovo ucraino”. Putin a Macron e Scholz: “Pronti al dialogo con Kiev”. L’Ue valuta missione navale per trasportare il grano ucraino
Esteri / Strage in Texas, parla il papà del killer: “Avrebbe dovuto uccidere me”
Esteri / Strage in Texas, morto d'infarto il marito di una delle due insegnanti uccise
Esteri / Guerra in Ucraina, Zelensky sente Draghi: "Sblocchiamo porti insieme". Cremlino: negoziati sospesi su decisione di Kiev
Esteri / Un nuovo Commonwealth con i Paesi europei più ostili alla Russia: il piano di Boris Johnson
Esteri / Muskgate: l’accusa di molestie e il giallo dei 250mila dollari pagati da SpaceX