Me

Iran, nuovo sequestro di una petroliera straniera nel Golfo Persico

Il precedente a luglio con una petroliera britannica che si trova ancora sotto sequestro

Di Anna Ditta
Pubblicato il 4 Ago. 2019 alle 11:40 Aggiornato il 11 Set. 2019 alle 01:53
Immagine di copertina
La petroliera britannica sequestrata a luglio. Credit: AFP

L’Iran ha messo in atto un nuovo sequestro di una petroliera straniera nel Golfo Persico, secondo quanto riportato dall’emittente televisiva statale e riportato da Reuters.

A eseguire l’operazione è stato il Corpo delle Guardie rivoluzionarie iraniane, che ha fermato la petroliera e sequestrato il carico, costituito carburante che era destinato ad un paese arabo.

L’equipaggio della nave, composto da marinai stranieri, è stato arrestato con l’accusa di contrabbando di carburante, secondo quanto riporta l’emittente qatariota Al Jazeera.

“Le forze navali dell’IRGC hanno sequestrato una petroliera straniera nel Golfo Persico che contrabbandava carburante per alcuni paesi arabi”, ha detto la televisione citando il comandante delle Guardie rivoluzionarie Ramezan Zirahi.

“Trasportava 700mila litri di carburante. Sette marinai a bordo della nave cisterna, di nazionalità diverse, sono stati arrestati”.

A luglio scorso, l’Iran ha sequestrato una petroliera britannica nello Stretto di Hormuz per presunte violazioni delle regole navali. L’imbarcazione è ancora sotto sequestro.

Il nuovo sequestro arriva mentre cresce la tensione con gli Stati Uniti, dopo che Washington ha aumentato le sanzioni contro l’Iran nel settore petrolifero.

Iran, i guardiani della Rivoluzione hanno sequestrato una petroliera britannica nello stretto di Hormuz

Usa: “Vogliamo una coalizione internazionale per difendere le petroliere tra Yemen e Iran”