Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 10:56
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Indipendenza scozzese?

Immagine di copertina

Un documento del governo spiega agli elettori quali sono i benefici dell’indipendenza della Scozia dal Regno Unito

La corsa all’indipendenza della Scozia dal Regno Unito continua. Il referendum è previso per il 18 settembre.

Il primo ministro Alex Salmond e il suo governo hanno prodotto un “libro bianco” intitolato: “Il futuro della Scozia: La guida di una Scozia indipendente”, dichiarando le 670 pagine riassumono tutti i vantaggi che l’indipendenza scozzese potrebbe portare.

Per questo motivo il governo ha definito il documento “di riferimento”, per tutti gli elettori che vogliono valutare i pro e i contro dell’indipendenza.

Tra i benefici ci sarebbero quelli economici: il Partito Nazionale Scozzese (Snp) al governo sostiene che le finanze scozzesi sarebbero più sane di quelle del Regno Unito, e che per questo trarrebbero vantaggio dall’indipendenza.

Il segretario di Stato per la Scozia del governo del Regno Unito, Alistair Carmichael, ha detto che ci sono molte questioni irrisolte su alcune delle politiche messe in atto dallo Snp. E ha dichiarato che il governo scozzese deve trovare un “Piano B”, dal momento che se esce dal Regno Unito non potrà più far parte dell’unione monetaria e usare la sterlina.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Mar Rosso: Houthi colpiscono una portacontainer Msc. Gaza: oltre 30.600 morti, più di 72mila feriti. Gantz negli Usa: "Serva un'amministrazione internazionale per la Striscia"
Esteri / La tregua a Gaza è più lontana. Hezbollah: “Soldati israeliani tentano infiltrazione in Libano”. Hamas: “Non sappiamo quanti sono gli ostaggi ancora vivi”
Esteri / Riprendono a Il Cairo i negoziati di pace, Israele per il momento non va: "Prima la lista degli ostaggi vivi"
Ti potrebbe interessare
Esteri / Mar Rosso: Houthi colpiscono una portacontainer Msc. Gaza: oltre 30.600 morti, più di 72mila feriti. Gantz negli Usa: "Serva un'amministrazione internazionale per la Striscia"
Esteri / La tregua a Gaza è più lontana. Hezbollah: “Soldati israeliani tentano infiltrazione in Libano”. Hamas: “Non sappiamo quanti sono gli ostaggi ancora vivi”
Esteri / Riprendono a Il Cairo i negoziati di pace, Israele per il momento non va: "Prima la lista degli ostaggi vivi"
Esteri / Reportage TPI – Dentro la roccaforte di Hezbollah
Esteri / L’economista Zamagni a TPI: “Oggi le guerre sono figlie della ribellione del Sud Globale all’Occidente”
Esteri / Bombardamenti israeliani nel centro di Gaza: 17 morti. L'allarme dell'Oms: "Nella Striscia rischio carestia"
Esteri / Papa Francesco: “L’ideologia del gender è il pericolo più brutto”
Esteri / Strage di civili a Gaza: il filmato dei palestinesi accalcati intorno ai camion degli aiuti
Esteri / Nella Striscia di Gaza si sta consumando una catastrofe umanitaria senza precedenti
Esteri / Putin: “L’Occidente rischia di provocare una guerra nucleare che devasterebbe la civiltà”