Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 21:01
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Tensioni India-Pakistan: scontro a fuoco in Kashmir, cinque morti

Immagine di copertina
Credit: AFP

India Pakistan scontro a fuoco – Un militare, un civile e tre militanti sono stati uccisi in Kashmir nel corso di uno scontro a fuoco in un quartiere della città di Pulwama.

La sparatoria è avvenuta nel corsi di proteste anti-indiane. Polizia e soldati stavano perlustrando la zona in cerca di militanti, e la pattuglia è stata coinvolta nello scontro a fuoco.

Oltre alle vittime ci sono stati anche tre feriti, due militari e un civile.

Lo scontro si inserisce nell’escalation di tensioni tra India e Pakistan in corso da mesi.

Lo scorso febbraio,  l’India ha ammesso di aver condotto un attacco aereo contro una base militare di “terroristi” in Pakistan.

Il raid ha peggiorato i rapporti tra i due paesi, già tesi dopo l’attacco suicida avvenuto nella regione a maggioranza musulmana del Kashmir, nel nord dell’India, in cui sono rimasti uccisi 42 agenti indiani.

L’incursione aerea era avvenuta nelle prime ore del 26 febbraio 2019 nella zona di Balakot, nella provincia del Khyber Pakhtunkhwa, in Pakistan.

Nell’attacco erano rimasti uccisi 350 membri del gruppo Jaish-e-Mohammed (Esercito di Maometto), un gruppo jihadista sunnita nato in India ma con basi anche in Pakistan.

Era la prima volta dal 1971, anno in cui si svolse la guerra tra India e Pakistan per l’indipendenza del Bangladesh, che l’India aveva violato lo spazio aereo dello Stato vicino per compiere un attacco sul suo territorio.

Il raid ha segnato una pericolosa escalation nei rapporti tra le due potenze nucleari, già molto tesi dopo l’attacco kamikaze del 14 febbraio contro un convoglio di soldati indiani nel Kashmir. Nell’incidente persero la vita 42 militari.

Il Kashmir è una regione a maggioranza musulmana contesa tra India e Pakistan fin da quando l’India si liberò del giogo coloniale inglese.

Attualmente la regione è controllata per due terzi dall’India, in piccola parte dalla Cina, mentre il restante territorio è sotto il controllo del Pakistan.

Islamabad vorrebbe riprendere il controllo di tutto il Kashmir sia per motivi religiosi sia per usufruire delle sue riserve idriche.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Il Pallone “spia” cinese diventa un caso: il segretario di Stato Usa Blinken rinvia il viaggio a Pechino
Esteri / Irlanda, l’etichetta sul vino “nuoce alla salute” arriverà in 2-3 mesi
Esteri / Voleva uccidere la regina Elisabetta, si dichiara colpevole di tradimento
Ti potrebbe interessare
Esteri / Il Pallone “spia” cinese diventa un caso: il segretario di Stato Usa Blinken rinvia il viaggio a Pechino
Esteri / Irlanda, l’etichetta sul vino “nuoce alla salute” arriverà in 2-3 mesi
Esteri / Voleva uccidere la regina Elisabetta, si dichiara colpevole di tradimento
Esteri / È morto lo stilista spagnolo Paco Rabanne: aveva 88 anni
Esteri / Putin e la velata minaccia nucleare: “Chi pensa di vincere contro di noi si sbaglia. Non useremo solo mezzi blindati”
Esteri / Ucraina, nascondeva un milione di dollari nel divano letto: ex viceministro della Difesa indagato
Esteri / Pallone spia cinese avvistato in spazio aereo Usa
Esteri / Ragazza di 18 anni trovata morta in un bosco: era scomparsa dopo aver litigato con un uomo
Esteri / Tel Aviv, genitori abbandonano neonato al check-in dell’aeroporto perché non avevano il suo biglietto
Esteri / Singapore, uomo fa causa a una donna perché non vuole uscire con lui: “Mi ha rovinato la reputazione”