Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 13:40
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Grecia, incendio nel campo per migranti di Samos. Msf: “Centinaia di persone senza rifugio” | FOTO E VIDEO

A sole due settimane dall'incendio divampato a Moria, sull'isola di Lesbo, un nuovo rogo getta nel caos la popolazione di migranti delle isole greche

Incendio sull’isola di Samos, 5mila persone evacuate, decine di feriti – VIDEO

Nella notte tra lunedì 14 e martedì 15 ottobre è divampato un incendio nel campo di Vathy, sull’isola greca di Samos, dove vivono 6mila migranti in attesa di fare richiesta d’asilo in una struttura che potrebbe contenerne circa 650: Medici Senza Frontiere (Msf) racconta che l’hotspot è stato praticamente raso al suolo.

Al momento non è stata registrata alcuna vittima, ma oltre 5mila persone sono state evacuate.

Il rogo si è sviluppato a sole due settimane dall’incendio che ha ucciso una madre e gettato nel caos la popolazione sull’hotspot di Moria, a Lesbo.

Grecia, incendio nel campo migranti di Moria. Msf a TPI: “Questa non è l’Europa, è l’inferno”

L’incendio di questa notte sembra ancora più grave di quello divampato a Lesbo, perché ha raso al suolo l’intero campo. La maggior parte della popolazione di migranti è stata evacuata, e trasferita nelle strutture delle Ong presenti sull’isola e della società civile che si è offerta di ospitare i profughi rimasti senza rifugio.

Credits: Msf

Circa 600 persone rimaste senza un rifugio hanno trovato una sistemazione in alcuni edifici dell’isola grazie all’aiuto di alcune Ong locali”, racconta lo staff di Msf, che è presente sull’isola dal 2005.

La Ong medico umanitaria sta attualmente supportando l’ospedale locale fornendo mediatori interculturali e svolgendo assistenza psicologica d’emergenza.

“Stiamo distribuendo beni di prima necessità per le persone colpite dall’incendio, oltre a continuare la regolare distribuzione di acqua”, racconta Msf in un comunicato diffuso questa mattina.

Nel campo di Vathy vivono circa 6mila persone, di cui la metà sono donne e bambini, in condizioni terribili e in una struttura progettata per accoglierne 650.

La maggior parte è accampata in rifugi di fortuna senza accesso regolare a servizi igienici o docce.

Credits: Msf

La situazione è molto simile a quella che si è creata nel campo per migranti di Moria, dove circa 13mila persone vivono ammassate in tende in una struttura pensata per ospitarne 3mila: gli accampamenti crescono di settimana in settimana, mentre i servizi sono sempre più ridotti.

C’è un bagno ogni 90 persone e una doccia ogni quaranta. Spesso si mangia solo una volta al giorno e si divide il pasto tra famiglie numerose, di cui la maggior parte sono minori.

Lo psichiatra che cura i migranti a Moria: “Allucinazioni, autolesionismo, suicidi. Un trauma collettivo si consuma alle porte di casa nostra”

Vengono dall’Afghanistan, dal Pakistan, dalla Siria e dall’Africa, e possono aspettare fino a due anni prima di essere intervistati dalle autorità per fare domande d’asilo.

Se, dopo la lunga attesa, non ottengono lo status di rifugiati, vengono rispediti indietro, in Turchia, come previsto dall’accordo per l’identificazione e il contenimento dei migranti sulle isole greche siglato da Unione Europea e Ankara nel 2016.

A Samos, le équipe di Msf forniscono circa 40 mila litri d’acqua ogni giorno e assistenza psicologica. Migliaia di persone vivono in condizioni igienico-sanitarie inumane con gravi conseguenze e rischi per la salute.

“Il 36 per cento dei nostri pazienti a Samos manifesta sintomi gravi come depressione, disturbi post traumatici e comportamenti autolesionistici, aggravati dall’estrema precarietà in cui vivono”, racconta ancora la Ong.

Grecia, incendio nel campo migranti di Moria, morti una madre e un bambino | FOTO E VIDEO

Unione europea e Turchia hanno raggiunto l’accordo sulla crisi dei migranti

Ti potrebbe interessare
Esteri / L’Lsd sarà legale negli Usa: “Può curare malattie mentali gravi”
Esteri / India, il fiume Gange “restituisce” un centinaio di cadaveri
Esteri / Spari e studenti in fuga dalle finestre: il video della strage nella scuola di Kazan
Ti potrebbe interessare
Esteri / L’Lsd sarà legale negli Usa: “Può curare malattie mentali gravi”
Esteri / India, il fiume Gange “restituisce” un centinaio di cadaveri
Esteri / Spari e studenti in fuga dalle finestre: il video della strage nella scuola di Kazan
Esteri / Sparatoria in una scuola in Russia: almeno otto vittime
Esteri / In Colombia la polizia sta massacrando le popolazioni indigene che protestano contro il governo
Esteri / Gaza brucia ancora, pioggia di bombe nella notte: “Muoiono anche i bambini”
Esteri / Razzi di Hamas verso Gerusalemme, Israele bombarda Gaza: diversi morti
Esteri / Elon Musk rivela: "Ho la sindrome di Asperger"
Esteri / “Ho paura ma tornerò a studiare”: il coraggio di Arifa, la studentessa di 17 anni sopravvissuta alla strage di Kabul
Esteri / Spagna: folla in strada festeggia la prima notte senza stato di emergenza e coprifuoco | VIDEO