Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:41
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

In India una ragazza è stata stuprata due volte in tre anni dagli stessi cinque uomini

Immagine di copertina

Gli assalitori hanno agito per ritorsione nei confronti della studentessa che aveva rifiutato di ritirare la denuncia su una violenza sessuale subita nel 2013

Quando l’hanno trovata in fin di vita tra gli arbusti a fianco di una strada di periferia di Rohtak, una piccola città del nord dell’India, sembrava un altro caso di violenza sessuale nei confronti di una donna.

Ma pochi giorni dopo la polizia ha scoperto una verità, se possibile, ancora più inquietante. Una giovane studentessa indiana di venti anni era stata stuprata dagli stessi cinque uomini che l’avevano violentata tre anni prima.

“Stavo uscendo dal college quando li ho visti. Erano gli stessi cinque uomini, non posso scordarmi i loro volti. Mi hanno costretta a salire su un’auto. Mentre mi violentavano hanno tentato di strangolarmi e minacciavano di uccidere mio padre e mio fratello”, ha raccontato la giovane a una televisione locale.

Storie atroci di violenza sulle donne guadagnano periodicamente visibilità sui media, ma l’indignazione popolare, in una società come quella indiana ancora legata al concetto di casta, è assai limitata quando appartengono a classi sociali ‘inferiori’ e spesso i casi passano sotto silenzio.

Come tante altre giovani donne, anche la studentessa stuprata due volte dagli stessi uomini non aveva un nome. Era stata violentata la prima volta nel 2013 e dopo la denuncia della famiglia le autorità avevano arrestato cinque persone. Ma gli assalitori provenivano da una classe sociale più alta della giovane ed erano usciti dal carcere su cauzione.

E proprio mentre erano in attesa di processo, avrebbero nuovamente commesso l’orribile crimine. Dopo aver ricevuto una serie di minacce da parte degli assalitori, la famiglia della giovane, di umili origini, aveva deciso di trasferirsi a Rohtak.

Secondo i familiari della vittima gli uomini hanno agito per ritorsione nei confronti della ragazza che aveva rifiutato 75mila dollari di risarcimento offerti dagli assalitori perché ritirasse la denuncia.

Sebbene la divisione in caste sia ormai fuori legge, essa è ancora radicata nella società e villaggi rurali come quello di Rohtak, dove è avvenuto l’incidente, sono governati da consigli di villaggio dominati da uomini con una mentalità patriarcale e pregiudizi misogini che spesso garantiscono l’impunità agli autori delle violenze.

Le autorità indiane hanno introdotto leggi più severe nel tentativo di contrastare gli stupri, tuttavia i brutali attacchi periodicamente riportati dai media indicano che il fenomeno sia ancora molto diffuso a livello nazionale.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Stati Uniti, Trump: “Il mio processo è un attacco all’America”
Esteri / Iran a Onu invoca il diritto all’autodifesa. Macron: “Risposta sproporzionata. Isolare Teheran e aumentare le sanzioni”. Media: "Israele risponderà all’Iran, ma senza scatenare una guerra regionale"
Esteri / Attacco dell'Iran a Israele: ecco cosa è successo sui cieli del Medio Oriente
Ti potrebbe interessare
Esteri / Stati Uniti, Trump: “Il mio processo è un attacco all’America”
Esteri / Iran a Onu invoca il diritto all’autodifesa. Macron: “Risposta sproporzionata. Isolare Teheran e aumentare le sanzioni”. Media: "Israele risponderà all’Iran, ma senza scatenare una guerra regionale"
Esteri / Attacco dell'Iran a Israele: ecco cosa è successo sui cieli del Medio Oriente
Esteri / A Gaza oltre 33.700 morti dal 7 ottobre. Idf colpiscono Hezbollah in Libano. L'Iran: "Non esiteremo a difendere ancora i nostri interessi". La Casa bianca: "Non vogliamo una guerra". L'appello del Papa: "Basta violenza!". Il G7 convocato da Meloni: "Evitare un'ulteriore escalation nella regione". Israele non ha ancora deciso se e quando rispondere all'attacco di Teheran
Esteri / Iran: Pasdaran abbordano una nave "collegata a Israele" | VIDEO
Esteri / L’ex ambasciatore Usa era una spia a servizio di Cuba: “Condannato a 15 anni di carcere”
Esteri / Australia, accoltella i passanti a Sydney: 6 morti. La polizia: "Non è terrorismo"
Esteri / Usa: Biden interrompe il suo viaggio in Delaware e torna a Washington. Israele chiude le scuole
Esteri / Hong Kong: il portoghese Joseph John è il primo europeo incarcerato ai sensi della legge sulla sicurezza nazionale cinese
Esteri / Anche l’Inghilterra limita la prescrizione ai minori dei farmaci sospensivi della pubertà