Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 17:43
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Un sosia si è spacciato per Ryan Gosling sul palco di un premio tedesco

Immagine di copertina

In occasione dei premi Goldene Kamera, al posto dell’attore canadese è salito sul palco in diretta televisiva un suo imitatore tedesco all’insaputa degli organizzatori

Come se non fossero bastate le polemiche successive al clamoroso errore della serata degli Oscar, che ha visto chiamato sul palco come miglior film La La Land al posto del legittimo vincitore, una nuova beffa ha colpito il protagonista del musical vincitore di sei Academy Awards.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come.

In occasione dei premi Goldene Kamera, che sono assegnati ogni anno a Berlino da una rivista televisiva, al posto dell’attore canadese Ryan Gosling è salito sul palco in diretta televisiva un suo sosia (o quasi) tedesco. A quanto pare all’insaputa degli organizzatori e del pubblico presente.

L’impostore è un cuoco di Monaco di nome Ludwig Lehner, che ha fatto da volto per uno scherzo organizzato dal duo di comici tedeschi Joko Winterscheidt e Klaas Heufer-Umlauf.

I due hanno creato una finta agenzia, affermando che avrebbero potuto ottenere la presenza dell’attore all’evento, e sembra che gli organizzatori abbiano abboccato all’amo.

Durante la serata erano presenti anche altre celebrità di Hollywood, tra cui Jane Fonda, Nicole Kidman e Colin Farrell, che sono apparsi visibilmente confusi dalla presenza dell’uomo, che una volta giunto al microfono sul palco ha detto: “Buonasera, sono Ryan Gosling. Dedico questo premio a Joko e Klass, vi ringrazio molto”.

Il presentatore della serata ha dovuto annunciare l’errore, scusandosi con gli spettatori, e gli organizzatori dello spettacolo hanno riferito che ci sarà una completa revisione delle procedure di sicurezza dello show.

A quanto pare, per le star di questo calibro non sono previste particolari sistemi di identificazione, e il presunto Ryan Gosling è arrivato sul posto circondato da un entourage di persone, ed è rimasto inosservato fino al momento di salire sul palco.

Ecco il video dello scherzo:

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**

Ti potrebbe interessare
Esteri / Biennale di Venezia: migliaia di artisti, curatori e direttori di musei chiedono di escludere Israele
Esteri / Francia: sequestrate 72 armi da fuoco ad Alain Delon
Esteri / Russia: l’attivista per i diritti umani Oleg Orlov condannato a 2 anni e 6 mesi di carcere per un post su Fb
Ti potrebbe interessare
Esteri / Biennale di Venezia: migliaia di artisti, curatori e direttori di musei chiedono di escludere Israele
Esteri / Francia: sequestrate 72 armi da fuoco ad Alain Delon
Esteri / Russia: l’attivista per i diritti umani Oleg Orlov condannato a 2 anni e 6 mesi di carcere per un post su Fb
Esteri / Principe William diserta una cerimonia importante, “ragioni personali”. Inglesi preoccupati
Esteri / Navalny, la portavoce del dissidente morto in Russia: “Nessuna agenzia funebre disponibile per i funerali”
Esteri / Truppe Nato in Ucraina? La Francia "non esclude nulla" ma la Svezia: "Kiev non l'ha chiesto”
Esteri / Alessandra Mussolini: “Aggredita da uno sconosciuto a Strasburgo. Mi ha picchiata”. Il video-denuncia
Esteri / Biden: “Spero in un cessate il fuoco entro lunedì". Hamas e Israele frenano. Ue: "Senza accordo i morti saranno 60mila"
Esteri / “Cocaina, marijuana e funghi allucinogeni”: Harry a processo. Visto per gli Stati Uniti a rischio
Esteri / Ungheria, il parlamento ratifica l’adesione della Svezia alla Nato