Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 21:57
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Il villaggio dei veleni

Immagine di copertina

A Heshan, nella Cina centrale, le polveri tossiche provenienti dai vecchi impianti della zona hanno causato 157 morti di cancro

A partire dagli anni Cinquanta, nella zona del villaggio di Heshan, nella Cina centrale, hanno iniziato a proliferare stabilimenti industriali di prodotti chimici e miniere per la lavorazione del realgar, un minerale presente nell’area.

Nel 2010, a Heshan, che ha 1.500 abitanti, 157 persone sono morte di cancro causato dall’arsenico che è presente nel realgar. L’anno successivo, nel 2011, questi impianti sono stati chiusi, ma le polveri tossiche provenienti dall’arsenico continuano ad affliggere il villaggio.

Il fotografo della Reuters Jason Lee è andato a Heshan per documentare le condizioni di vita in questo villaggio rurale della Cina.

Nella foto sotto: Qin Zhengyu, 78 anni, mostra i tumori presenti sulla pelle della sua schiena.

Nella foto sotto: un’abitante del villaggio di Heshan lava i propri vestiti nel fiume.

Nella foto sotto: Xiong Dejun, 67 anni, cammina verso la fermata dell’autobus che lo condurrà all’ospedale di Heshan, dove dovrà sottoporsi a un esame a raggi X.

Nella foto sotto: Xiong Deju, 69 anni, cui è stato diagnosticato un cancro alla pelle.

Nella foto sotto: Gong Zhaoyuan, 69 anni, mostra un certificato medico in cui è scritto che ha contratto il cancro alla pelle a causa dell’arsenico.

Nella foto sotto: Gong Zhaoyuan, 69 anni, mostra i segni del cancro alla pelle che gli è stato diagnosticato.

Nella foto sotto: Gong Zhaoyuan, 69 anni, mostra i segni del cancro alla pelle.

Nella foto sotto: Wen Jin’e, 65 anni, mostra le cicatrici rimaste in seguito a un’operazione per curarle un cancro cervicale.

Nella foto sotto: Gong Zhaoyuan, 69 anni, affetto da cancro alla pelle, in piedi di fianco a sua moglie, Wu Qunyao. Seduta al loro fianco, la vicina di casa Wen Jin’e, affetta da cancro cervicale.

Nella foto sotto: un ritratto del leader cinese Mao Tse Tung all’interno di una casa a Heshan.

Nella foto sotto: Qin Zhengyu, 78 anni, cui è stato diagnosticato un cancro della pelle causato dall’arsenico.

Nella foto sotto: Qin Zhengyu, 78 anni, mostra i segni del cancro alla pelle sulle sue dita.

Nella foto sotto: Wu Qiongyao, abitante di Heshan, mostra le pomate con cui cura il suo cancro alla pelle.

Nella foto sotto: Wu Yangkui con un ritratto del suo defunto marito, morto a causa di un cancro alla pelle.

Nella foto sotto: Wu Yangkui, il cui marito è morto a causa di un cancro alla pella, nella sua casa di Heshan.

Nella foto sotto: un uccello posato su un traliccio nei pressi del villaggio di Heshan.

Nella foto sotto: tubi all’interno di un impianto minerario in disuso.

Nella foto sotto: l’ingresso chiuso di una miniera in disuso a Heshan.

Nella foto sotto: il muro danneggiato di una miniera in disuso a Heshan.

Nella foto sotto: due serbatoi in disuso in una vecchia miniera di Heshan.

Nella foto sotto: un cane di fronte a una casa del villaggio di Heshan.

Nella foto sotto: le medicine usate da Xiong Demin, 71 anni, affetto dal cancro alla pelle.

Nella foto sotto: Qin Wenji, 83 anni, affetto da cancro della pelle, guarda la televisione.

Nella foto sotto: Xiong Demin, 71 anni, affetto da cancro ai polmoni, insieme alla moglie Wen Jin’e, 65 anni, affetta da cancro cervicale.

Nella foto sotto: una donna passa di fianco a una tomba nel villaggio di Heshan.

Nella foto sotto: una pianta di fagioli malata a Heshan.

Nella foto sotto: uno spaventapasseri in un campo di Heshan.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Condannato a 25 anni l’eroe di “Hotel Rwanda”: salvò 1.200 persone dal genocidio
Esteri / “Russia responsabile dell’assassinio di Litvinenko”: la sentenza della Corte europea dei diritti dell’uomo
Esteri / La disperazione di Haiti dopo il terremoto: il fotoreportage su The Post Internazionale
Ti potrebbe interessare
Esteri / Condannato a 25 anni l’eroe di “Hotel Rwanda”: salvò 1.200 persone dal genocidio
Esteri / “Russia responsabile dell’assassinio di Litvinenko”: la sentenza della Corte europea dei diritti dell’uomo
Esteri / La disperazione di Haiti dopo il terremoto: il fotoreportage su The Post Internazionale
Esteri / Canada, Trudeau perde la scommessa delle elezioni anticipate: liberali al governo senza maggioranza
Esteri / India, sequestrate tre tonnellate di eroina proveniente dall’Afghanistan
Esteri / Usa: marito e moglie No vax muoiono di Covid, dicevano che il vaccino è “un attacco ai diritti umani”
Esteri / Usa, il video shock degli agenti che frustano migranti al confine con il Messico
Esteri / La donna che sfida i talebani: “Mentre tutti scappano dall’Afghanistan, io ho scelto di rimanere per lottare”
Esteri / Russia, sparatoria all’università di Perm: gli studenti scappano dalle finestre. 8 morti
Esteri / Vince il partito di Putin. Timori su possibili brogli