Covid ultime 24h
casi +16.079
deceduti +136
tamponi +170.392
terapie intensive +66

Il vignettista Luz lascia Charlie Hebdo

Ha dichiarato alla stampa francese che dopo la morte dei suoi colleghi nell'attentato del 7 gennaio il suo lavoro è diventato insostenibile

Di TPI
Pubblicato il 19 Mag. 2015 alle 11:30 Aggiornato il 11 Set. 2019 alle 01:36
0
Immagine di copertina

Il vignettista Renald Luzier, noto con lo pseudonimo di Luz, ha dichiarato al quotidiano francese Liberation che il prossimo settembre lascerà il settimanale satirico Charlie Hebdo.

Il vignettista era stato autore di diverse vignette sul profeta Maometto, vignette per le quali lo scorso 7 gennaio un commando di terroristi islamici decise di colpire la redazione di Charlie Hebdo, uccidendo 12 persone tra cui i vignettisti Charb, Cabu, Wolinski, Tignous e Honorè. In quell’occasione, Luz si salvò perché arrivò in ritardo in redazione.

Nell’intervista a Liberation, tuttavia, il vignettista dice di non essere più in grado di sopportare il peso di lavorare chiedendosi cosa avrebbero fatto i suoi colleghi morti nell’attentato. Ha inoltre chiarito che la sua scelta è molto personale, e che “non sarà più Charlie Hebdo, ma sarà sempre Charlie”.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.