Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 16:49
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Presidenziali in Ecuador, il socialista Moreno avanti nel primo turno

Immagine di copertina

In attesa dei risultati definitivi, sembra sempre più vicino il ballottaggio tra il candidato socialista e il conservatore Lasso

Il candidato Lenin Moreno, sostenuto da Alianza PAIS, formazione di orientamento socialista di cui fa parte l’attuale presidente Rafael Correa, è avanti nel primo turno delle elezioni presidenziali in Ecuador quando i voti scrutinati sono oltre l’80 per cento. Correa non si è ricandidato perché ha già svolto due mandati, il massimo permesso dall’ordinamento del paese.

Arrivati a questo punto dello scrutinio, Moreno conduce con il 38 per cento dei voti, seguito dal banchiere conservatore Guillermo Lasso al 28 per cento, dalla candidata cristiano democratica Cynthia Viteri al 16 e dall’ex generale ed ex sindaco di qUITO paco Moncayo al 6.

Se questi dati venissero confermati, si andrebbe dunque verso un ballottaggio tra Moreno e Lasso, dal momento che il sistema elettorale prevede il ballottaggio a meno che un candidato non superi il 50 per cento dei voti o non superi il 40 distaccando di almeno 10 punti percentuali il secondo classificato.

Lenin Moreno è stato vicepresidente del paese tra il 2009 e il 2013 durante il primo mandato di Correa, mentre Lasso è uscito sconfitto dallo stesso Correa nel corso delle elezioni del 2013.

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**

Ti potrebbe interessare
Esteri / Russia, sparatoria all’università di Perm: gli studenti scappano dalle finestre. 8 morti
Esteri / Vince il partito di Putin. Timori su possibili brogli
Esteri / Usa, crisi al confine con il Messico: più di 10mila migranti sotto a un ponte in Texas
Ti potrebbe interessare
Esteri / Russia, sparatoria all’università di Perm: gli studenti scappano dalle finestre. 8 morti
Esteri / Vince il partito di Putin. Timori su possibili brogli
Esteri / Usa, crisi al confine con il Messico: più di 10mila migranti sotto a un ponte in Texas
Esteri / Il Parlamento Ue vuole una legge per contrastare i femminicidi: “È violenza di genere”
Esteri / Papa Francesco: “No vax anche tra i cardinali. Uno è ricoverato. Sì alle unioni civili per gli omosessuali”
Esteri / Instagram danneggia la salute mentale delle adolescenti. Facebook lo sa, ma non fa niente
Esteri / “Il burqa non è nella nostra cultura”: la campagna social delle donne afghane contro i talebani
Ambiente / Mattanza di delfini alle isole Faroe per la tradizionale caccia Grindadrap
Esteri / Israele, morto per Covid il leader dei no vax. Anche dall’ospedale incitava i suoi: “Continuate le proteste”
Esteri / “Dopo l’assalto a Capitol Hill i militari tolsero a Trump l’accesso alle armi nucleari”