Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 06:00
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Il calcio che non c’è più

Immagine di copertina

Si fumava durante l'allenamento e le maglie non avevano lo sponsor. Immagini d'archivio

Le maglie non avevano sponsor, i numeri dei giocatori in campo andavano dall’1 all’11 e i calciatori fumavano durante l’allenamento.

Il libro fotografico “Atlante illustrato del calcio ’70” racconta un calcio d’altri tempi, che sembra lontano anni luce da quello dei giorni nostri. Gli fa eco dal Regno Unito il più recente “Age of innocence: Football in 1970“, curato da Reuel Golden e pubblicato da Taschen quest’anno.

(Nella foto qui sotto: Jack Charlton del Leeds United fuma una sigaretta durante un allenamento, agosto 1970)

In Italia le società non potevano tesserare giocatori stranieri (regola introdotta dopo la sconfitta della Nazionale contro la Corea del Nord ai Mondiali del 1966) e le partite non erano trasmesse in televisione: per seguirle in diretta si andava allo stadio o si ascoltava alla radio “Tutto il calcio minuto per minuto”.

Un documentario su “Tutto il calcio minuto per minuto”



Nel 1975 fece scalpore il trasferimento di Giuseppe Savoldi dal Bologna al Napoli per 1,8 miliardi di lire: più di quanto Johan Cruijf fu pagato dal Barcellona.

Un fatto, questo, che valse a Savoldi il soprannome di “mister miliardo”, ma per poco. Nel 1978 la Juventus acquistò Paolo Rossi dal Lane Rossi Vicenza per 2 miliardi e 612 milioni.

Gli anni Settanta iniziaraono con il trionfo di Pelé ai mondiali di Messico 1970. Il brasiliano chiuse poi la carriera nel 1977 con la formazione statunitense dei New York Cosmos.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Le Nazioni Unite affidano all’Università Iuav di Venezia il progetto di ricostruzione di Gaza
Esteri / Wall Street Journal: “Solo 50 ostaggi israeliani ancora in vita, 66 sarebbero morti”. Hezbollah minaccia Cipro: “Pronti ad attaccare chi aiuta Israele”
Esteri / Netanyahu agli Usa: “Stop al blocco delle armi”. Tensioni tra Israele e Libano, approvati e validati piani operativi per un’offensiva
Ti potrebbe interessare
Esteri / Le Nazioni Unite affidano all’Università Iuav di Venezia il progetto di ricostruzione di Gaza
Esteri / Wall Street Journal: “Solo 50 ostaggi israeliani ancora in vita, 66 sarebbero morti”. Hezbollah minaccia Cipro: “Pronti ad attaccare chi aiuta Israele”
Esteri / Netanyahu agli Usa: “Stop al blocco delle armi”. Tensioni tra Israele e Libano, approvati e validati piani operativi per un’offensiva
Esteri / Bimba si sente male in volo e muore dopo l’atterraggio d’emergenza
Esteri / Inviato Usa: “Evitare una guerra più grande tra Israele e il Libano”. Media: “Almeno 17 morti in un raid di Israele sul campo profughi di Nuseirat”
Esteri / Netanyahu scioglie il gabinetto di guerra dopo l’uscita di Gantz, bombe su Gaza: almeno 6 morti
Esteri / Esplode un blindato a Rafah, muoiono 8 soldati israeliani
Esteri / Il G7 annuncia un prestito da 50 miliardi di dollari all’Ucraina ma l’Europa (e l’Italia) rischia di restare con il cerino in mano
Esteri / Il piano di pace di Putin: "Kiev si ritiri da 4 regioni e rinunci ad aderire alla Nato". Secco no da Usa e Stoltenberg
Esteri / L’incredibile storia dell’ospite indesiderato del New Yorker Hotel