Ikea contro i giovani che per divertirsi la notte dormono nei negozi

In Cina, invece, a occupare divani e materassi low cost sono gli anziani più indigenti

Di TPI
Pubblicato il 21 Dic. 2016 alle 14:40 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 20:23
0
Immagine di copertina

Ikea ha lanciato un appello ai teenager affinché non si nascondano nei loro negozi per dormire illegalmente sui divani e sui materassi in esposizione. Quest’anno il gigante svedese del mobilio low cost ha sorpreso almeno dieci persone che avevano passato la notte all’interno dei punti vendita.

Le ultime, a Jonkoping, in Svezia, sono state due ragazzine di 14 anni. In agosto, altri due giovani belgi avevano diffuso su YouTube un video che aveva raggiunto 1,7 milioni di utenti in cui, dopo essersi nascosti per tre ore in un armadio, facevano follie all’interno del negozio, saltando sui divani e lanciandosi cuscini.

Ikea ha deciso di non denunciare i giovani per la loro ‘bravata’.

“Speriamo che questa moda si esaurisca in fretta. Non riusciamo a capire quale divertimento possa esserci”, ha commentato il portavoce di Ikea in Svezia dopo gli ultimi casi.

In Cina invece, c’è chi si nasconde dentro i magazzini di Ikea non per divertimento ma per esigenza. A Pechino, infatti, è altrettanto comune dormire di giorno sui divani e i letti Ikea per i molti pensionati indigenti che trovano nei negozi un luogo di riposo al caldo durante l’inverno.

Sempre in Cina a ottobre la direzione dell’Ikea di Shanghai aveva dovuto prendere una serie di provvedimenti per contrastare l’abitudine di gruppi di anziani che in maniera sempre più frequente si davano appuntamento all’interno della caffetteria o del ristorante del centro commerciale, trascorrendo qui molte ore o a volte giornate intere.

Ikea ha complessivamente 400 negozi e opera in quasi 50 nazioni in tutto il mondo.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.