Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 19:25
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Facebook e Twitter contro la Cina: “Migliaia di account falsi per screditare la protesta di Hong Kong”

Immagine di copertina

Facebook e Twitter contro la Cina: “Migliaia di account falsi per screditare la protesta di Hong Kong”

L’ombra del governo cinese contro le proteste di Hong Kong. Le pesanti accuse arrivano direttamente da Facebook e Twitter, i due popolari social network, secondo cui ci sarebbero prove tangibili che a manipolare le proteste ci sarebbe direttamente Pechino.

Twitter infatti ha rilevato e cancellato 936 account originati in Cina e concentrati sulla situazione a Hong Kong: gli account puntavano a seminare “discordia politica” e manipolare la prospettiva delle proteste. Questo quanto affermato da Twitter in una nota, con la quale si evidenziava inoltre che le indagini svolte hanno mostrato “prove affidabili” del fatto che l’attività degli account fosse frutto di “un’operazione coordinata sostenuta da uno stato”.

A stretto giro, anche Facebook è intervenuto sulla questione, rimuovendo dalla propria piattaforma alcuni account cinesi che avevano nel mirino le proteste di Hong Kong. Il social di Mark Zuckerberg fa sapere in una nota che “anche se le persone dietro questa attività hanno cercato di nascondere la loro identità – sottolinea il social network – , le nostre indagini hanno rivenuto legami con individui associati al governo cinese”.

In particolare, Facebook ha rimosso “sette pagine, tre gruppi e cinque account”. Le indagini sono partite dopo le segnalazioni fatte da Twitter. “Siamo costantemente al lavoro per individuare e fermare questo tipo di attività perché non vogliamo che il nostro servizio sia usato per manipolare la gente”, continua ancora Facebook nella nota, “anche se le persone dietro questa attività hanno cercato di nascondere la loro identità, le nostre indagini hanno rivenuto legami con individui associati al governo cinese”.

Hong Kong, migliaia di cittadini in piazza

Ti potrebbe interessare
Esteri / Germania, niente stipendio ai no vax in quarantena: “Perché devono pagare altri per chi sceglie di non vaccinarsi?”
Esteri / Elezioni in Germania: chi sarà il successore di Angela Merkel. La guida al voto
Esteri / Francia, candidato alle presidenziali attacca la Nutella: “Fa male ai bambini e all’ambiente”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Germania, niente stipendio ai no vax in quarantena: “Perché devono pagare altri per chi sceglie di non vaccinarsi?”
Esteri / Elezioni in Germania: chi sarà il successore di Angela Merkel. La guida al voto
Esteri / Francia, candidato alle presidenziali attacca la Nutella: “Fa male ai bambini e all’ambiente”
Esteri / Condannato a 25 anni l’eroe di “Hotel Rwanda”: salvò 1.200 persone dal genocidio
Esteri / “Russia responsabile dell’assassinio di Litvinenko”: la sentenza della Corte europea dei diritti dell’uomo
Esteri / La disperazione di Haiti dopo il terremoto: il fotoreportage su The Post Internazionale
Esteri / Canada, Trudeau perde la scommessa delle elezioni anticipate: liberali al governo senza maggioranza
Esteri / India, sequestrate tre tonnellate di eroina proveniente dall’Afghanistan
Esteri / Usa: marito e moglie No vax muoiono di Covid, dicevano che il vaccino è “un attacco ai diritti umani”
Esteri / Usa, il video shock degli agenti che frustano migranti al confine con il Messico