Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:09
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Guerra in Ucraina: il vento polare artico rallenta l’avanzata. “Trasformerà i veicoli russi in freezer da 40 tonnellate”

Immagine di copertina

Guerra in Ucraina: il vento polare artico rallenta l’avanzata

I soldati russi sono bloccati da giorni lungo una colonna militare di 60 chilometri composta da carri armati e veicoli corazzati poco lontano dalla capitale di Kiev, e potrebbero trovarsi ad affrontare presto condizioni meteorologiche estremamente avverse.

Secondo diversi analisti, l’improvviso calo delle temperature in Ucraina rallenterà ulteriormente l’avanzata delle Forze Armate russe, e i soldati saranno costretti ad abbandonare i loro veicoli o a restare seduti in “freezer da 40 tonnellate.”

I venti artici in arrivo dalla Russia all’Ucraina si dovrebbero infatti unire al vento di levante facendo precipitare già da questa notte il termometro a -10°C nelle ore notturne nelle aree intorno a Kiev e alla città settentrionale di Kharkiv, fino a toccare i -20°C nei prossimi giorni.

Glen Grant, esperto di difesa militare presso la Baltic Security Foundation, ha riferito al settimanale Newsweek che se non terranno sempre il motore acceso, i carri armati potrebbero presto trasformarsi in enormi congelatori costringendo i soldati a fuggire.

“Un carro armato di metallo è esattamente come un frigorifero di notte se non si tiene acceso il motore,” ha detto Grant, che ha svolto consulenze per la riforma dell’esercito ucraino. “I ragazzi (le truppe russe – ndr) non staranno lì ad aspettare. Usciranno e inizieranno a camminare nella foresta per arrendersi pur di evitare di morire congelati.”

“Non si può restare semplicemente seduti ad aspettare, perché restando in quei veicoli si può solo aspettare solo di essere uccisi. Non sono stupidi.”

Secondo il ministero della Difesa britannico e gli ufficiali della Difesa USA il convoglio situato a 30 chilometri da Kiev, che trasporterebbe circa 15mila truppe, è fermo ormai da diversi giorni. Le ragioni potrebbero attribuirsi a problemi di tipo meccanico, al rifornimento di carburante o alla crescente Resistenza ucraina.

Kevin Price, un ex analista dell’esercito britannico, ha riferito al Daily Mail che i carri d’acciaio diverranno nientemeno che dei “freezer da 40 tonnellate” con il calo delle temperature, demotivando le truppe russe che non sono preparate per una guerra artica.

La Russia ha iniziato a farsi strada sul suolo ucraino dopo l’annuncio dell’invasione del presidente russo Vladimir Putin il 24 febbraio scorso. Ad oggi la Russia ha conquistato la città di Kherson a sud e circondato la strategica città portuale di Mariupol.

Ti potrebbe interessare
Esteri / I video dell’esecuzione dei civili a Bucha: le nuove prove pubblicate dal New York Times
Economia / Il paradosso delle sanzioni: dall’invasione l’Italia ha quadruplicato le importazioni di petrolio russo
Esteri / Sfida sui ghiacci: la guerra dell’Artico tra Nato e Russia
Ti potrebbe interessare
Esteri / I video dell’esecuzione dei civili a Bucha: le nuove prove pubblicate dal New York Times
Economia / Il paradosso delle sanzioni: dall’invasione l’Italia ha quadruplicato le importazioni di petrolio russo
Esteri / Sfida sui ghiacci: la guerra dell’Artico tra Nato e Russia
Esteri / La figlia di Putin sta con uno Zelensky: la relazione segreta di Katerina con il coreografo Igor
Cronaca / Mali, tre italiani e un togolese rapiti da uomini armati: sequestrata una coppia con bambino
Esteri / Nato, Mosca alla Svezia: “Convochi referendum, il sostegno è basso”
Esteri / Guerra in Ucraina, Zelensky: "Fase finale sarà più sanguinosa". Mosca: "Azovstal è nostra"
Esteri / Vaiolo delle scimmie, l’Oms avverte: “Quadro in rapida evoluzione”
Esteri / Sparatoria in una scuola in Germania: almeno un ferito, fermato un sospetto
Esteri / La gaffe di George W. Bush: “La brutale invasione dell’Iraq… volevo dire “dell’Ucraina” | VIDEO