Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 20:21
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Generale ucraino si offre come ostaggio per salvare i bambini di Mariupol

Immagine di copertina
Credit: Maximilian Clarke/SOPA Images via ZUMA Press Wire

Generale ucraino si offre come ostaggio per salvare i bambini di Mariupol

Un generale ucraino si è offerto come ostaggio all’esercito russo, per chiedere l’apertura di corridoi umanitari dalla città sudorientale di Mariupol, da settimane sotto l’assedio delle forze russe. Si tratta di Vyacheslav Abroskin, vice-capo della polizia nazionale, che si è offerto alle forze russe per salvare i bambini della città portuale, obiettivo chiave dell’offensiva russa per il controllo del Mare di Azov. Lo riporta l’emittente ucraina Nexta tv.

La città è stata finora quella colpita più duramente dalla guerra, con decine di migliaia di persone tuttora bloccate senza elettricità, con scorte di acqua e cibo vicine alla fine. Negli scorsi giorni sono falliti diversi tentativi di mantenere aperti i corridoi umanitari, dopo che Mosca ha chiesto come condizione la resa dei gruppi ultra-nazionalisti che resistono all’assedio. Secondo quanto dichiarato da Kiev, oggi le forze russe potrebbero consentire ai residenti di lasciare la città con le proprie auto private.

“Sempre più morti per fame. Sempre più persone rimangono senza scorte di cibo. Tutti i tentativi di lanciare un’operazione umanitaria su larga scala per salvare la popolazione di Mariupol sono bloccati dalla parte russa”, hanno denunciato le autorità della città su Telegram. “Perché gli occupanti non sono interessati alle persone e ai loro destini, solo un’immagine di propaganda mentre avviene la deportazione forzata della popolazione in Russia”.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Chi è Elisabeth Borne, la nuova premier francese nominata da Emmanuel Macron
Esteri / Il Libano verso una nuova era politica: Hezbollah perde la maggioranza
Esteri / Francia, Macron nomina premier Élisabeth Borne
Ti potrebbe interessare
Esteri / Chi è Elisabeth Borne, la nuova premier francese nominata da Emmanuel Macron
Esteri / Il Libano verso una nuova era politica: Hezbollah perde la maggioranza
Esteri / Francia, Macron nomina premier Élisabeth Borne
Esteri / “Stefania”: un soldato ucraino canta il brano che ha vinto l’Eurovision mentre cadono le bombe a Mariupol | VIDEO
Esteri / Russia, la giornalista del blitz anti-Putin denunciata dal marito: “Non vuole farmi vedere i nostri figli”
Esteri / Dopo 32 anni, McDonald’s lascia definitivamente la Russia: in vendita 850 ristoranti
Esteri / Mosca: “Se Svezia e Finlandia nella Nato errore di vasta portata”
Esteri / Nato, al via esercitazioni con Finlandia e Svezia
Esteri / Usa, due sparatorie in poche ore: in California aggressione armata in chiesa e in un mercatino a Houston
Esteri / Guerra in Ucraina, Nato: Erdogan chiude la porta a Svezia e Finlandia. Evacuazione acciaieria, Azov: "Pronti a obbedire all'ordine"