Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 08:25
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

La Grecia ha costruito un muro per fermare i migranti dell’Afghanistan: “I nostri confini sono inviolabili”

Immagine di copertina
Una porzione del muro greco a Evros. Credit: ANSA

In Grecia è stata completata la costruzione del muro al confine con la Turchia per impedire l’ingresso nel Paese di migranti in fuga dall’Afghanistan dopo il ritorno al potere dei talebani. La barriera è lunga circa 40 chilometri e attrezzata con telecamere di videosorveglianza.

“Non possiamo aspettare, passivamente, il possibile impatto. I nostri confini rimarranno inviolabili”, ha dichiarato ieri, venerdì 20 agosto 2021, il ministro della Protezione dei cittadini greco, Michalis Chrisochoidis, durante una visita nella regione di Evros.

Chrisochoidis, ex membro del Pasok, il partito socialista ellenico, ha spiegato che il muro era finora lungo 12,5 chilometri e che è stato completato negli ultimi giorni insieme a un sistema di monitoraggio elettronico automatizzato ad alta tecnologia.

Il primo ministro della Grecia, il conservatore Kyriakos Mitsotakis, ha avuto nei giorni scorsi un colloquio telefonico con il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, secondo cui “una nuova ondata migratoria è inevitabile se non vengono prese le misure necessarie in Afghanistan e in Iran”. Ankara – che durante gli anni della guerra in Siria ha ricevuto 6 miliardi di euro dall’Unione europea per tenere in Turchia i profughi siriani – ha avvertito l’Ue che non intende essere il “deposito di migranti” dell’Europa.

Chrisochoidis ha affermato che la crisi in Afghanistan ha aperto nuove “possibilità per i flussi migratori” verso il Vecchio continente. Nel 2020 la Grecia ha temporaneamente bloccato le domande di asilo dopo che Erdogan aveva affermato che la Turchia aveva “aperto le porte” ai migranti per viaggiare nell’Ue.

LEGGI ANCHE: Oggi piangete per l’Afghanistan ma chi fugge da Kabul non è così diverso da chi volete rimandare a casa (di G. Cavalli)

Ti potrebbe interessare
Esteri / “Tassate noi ricchi”: a TPI parla l’ereditiera tedesca che propone la patrimoniale per colmare le disuguaglianze
Esteri / Tunisia: il presidente Saied si attribuisce poteri quasi illimitati. “È un colpo di stato”
Esteri / Draghi: "L'Italia donerà 45 milioni di vaccini ai Paesi più poveri"
Ti potrebbe interessare
Esteri / “Tassate noi ricchi”: a TPI parla l’ereditiera tedesca che propone la patrimoniale per colmare le disuguaglianze
Esteri / Tunisia: il presidente Saied si attribuisce poteri quasi illimitati. “È un colpo di stato”
Esteri / Draghi: "L'Italia donerà 45 milioni di vaccini ai Paesi più poveri"
Esteri / Germania, niente stipendio ai no vax in quarantena: “Perché devono pagare altri per chi sceglie di non vaccinarsi?”
Esteri / Elezioni in Germania: chi sarà il successore di Angela Merkel. La guida al voto
Esteri / Francia, candidato alle presidenziali attacca la Nutella: “Fa male ai bambini e all’ambiente”
Esteri / Condannato a 25 anni l’eroe di “Hotel Rwanda”: salvò 1.200 persone dal genocidio
Esteri / “Russia responsabile dell’assassinio di Litvinenko”: la sentenza della Corte europea dei diritti dell’uomo
Esteri / La disperazione di Haiti dopo il terremoto: il fotoreportage su The Post Internazionale
Esteri / Canada, Trudeau perde la scommessa delle elezioni anticipate: liberali al governo senza maggioranza