Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 11:38
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

L’ipotesi di una carta d’identità speciale per i cittadini Ue residenti nel Regno Unito

Immagine di copertina

I tre milioni di cittadini Ue nel Regni Unito chiedono tutele rispetto a quelli arrivati nel paese dopo Brexit: al vaglio ipotesi di velocizzare procedure per residenza

Più di tre milioni di cittadini dell’Unione europea che vivono nel Regno Unito dovranno ricevere “un qualche tipo di documento”, che attesti la loro presenza sul territorio britannico da prima della Brexit.

Lo ha annunciato il ministro dell’Interno Amber Rudd durante un’interrogazione parlamentare, anche se non è scesa nei dettagli.

L’obiettivo del governo da un lato è assicurare un rigido controllo sull’immigrazione, dall’altro venire incontro alle esigenze dei cittadini dell’Unione europea nel Regno Unito.

In questo modo i datori di lavoro e i proprietari che affittano possono distinguere i cittadini europei che vivevano nel Regno Unito prima della Brexit e quelli arrivati successivamente.

Sono almeno 100mila i cittadini europei che nel 2016 hanno fatto domanda per ottenere la residenza nel Regno Unito. In media in passato arrivavano circa 25.500 richieste ogni anno. 

I cittadini provenienti dalle 27 nazioni dell’Ue sono circa 3.9 milioni e registrarli tutti, come ha ammesso la stessa Amber Rudd sarà “un formidabile lavoro dal punto di vista logistico, burocratico, amministrativo e legale”.

Da settembre il ministero dell’Interno sta testando un programma online per velocizzare le procedure per ottenere la residenza permanente nel Regno Unito.

Infatti il sistema attuale basato sulla documentazione cartacea, che richiede tra l’altro di compilare 85 pagine di moduli, necessiterebbe con le tempistiche attuali 140 anni di lavoro per l’ufficio immigrazione.

La situazione potrebbe essere più complicata nel caso in cui venisse chiesto ai cittadini irlandesi di registrarsi come cittadini dell’Unione europea perché in Irlanda del Nord il 20 per cento della popolazione ha il passaporto irlandese.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Macron e Scholz: “L’Ucraina deve poter colpire la Russia”. Putin: “Si rischia una guerra globale”
Esteri / Il maltempo danneggia il molo costruito da Usa, sospesi gli aiuti umanitari a Gaza, Riad accusa Israele: “Continui massacri genocidari”
Esteri / Il Papa si scusa per il termine “frociaggine”: “Non volevo offendere nessuno, la Chiesa è di tutti”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Macron e Scholz: “L’Ucraina deve poter colpire la Russia”. Putin: “Si rischia una guerra globale”
Esteri / Il maltempo danneggia il molo costruito da Usa, sospesi gli aiuti umanitari a Gaza, Riad accusa Israele: “Continui massacri genocidari”
Esteri / Il Papa si scusa per il termine “frociaggine”: “Non volevo offendere nessuno, la Chiesa è di tutti”
Esteri / Gaza, al-Jazeera: oltre 20 morti in un nuovo raid di Israele a Rafah. Idf smentiscono. Carri armati israeliani raggiungono il centro città. Tel Aviv schiera un'altra brigata. Oms: 723 operatori sanitari uccisi dal 7 ottobre. Quasi 36.100 vittime in totale. Mar Rosso: attaccato un mercantile al largo dello Yemen. Spagna, Irlanda e Norvegia riconoscono lo Stato di Palestina. Slovenia deciderà il 30 maggio. No della Danimarca
Esteri / “Nei seminari c’è già troppa frociaggine”: la frase omofoba attribuita a Papa Francesco
Esteri / La Russia toglierà i talebani dalla lista delle organizzazioni terroristiche
Esteri / Papa Nuova Guinea: 670 morti e 2.000 sepolti vivi per una frana nella provincia di Enga
Esteri / Medvedev: “Se Usa attaccano obiettivi russi, sarà guerra mondiale"
Esteri / Gaza, raid israeliano su un campo per sfollati a Rafah: 45 morti. Idf: eliminati 2 comandanti di Hamas. Tel Aviv: "Civili uccisi da un incendio". Crosetto: "Ingiustificabile". Ue, Borrell accusa: "Ignorata la Corte de L'Aja". Qatar: "Complica i negoziati". Erdogan paragona Netanyahu a Hitler e Milosevic. Il premier: "tragico incidente". Lo Stato ebraico apre un'indagine militare. Sparatoria tra Idf e truppe egiziane al valico di Rafah: un morto. Oltre 36mila vittime e 81mila feriti dal 7 ottobre
Esteri / Russia-Ucraina, il segretario Nato Stoltenberg attacca la Cina: “Alimenta la guerra in Europa”