Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 19:59
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Giulio Regeni è morto per la rottura di una vertebra cervicale

Immagine di copertina

Lo ha rilevato l'autopsia, che ha inoltre confermato che il ragazzo avrebbe ricevuto trattamenti inumani

La seconda autopsia effettuata sul corpo di Giulio Regeni, lo studente italiano trovato morto al Cairo lo scorso 3 febbraio, ha rilevato che il ragazzo sarebbe deceduto in seguito alla rottura di una vertebra cervicale. Lo ha reso noto l’avvocato Alessandro Ballerini, specializzato in diritti umani, che assiste i familiari di Regeni.

L’autopsia, che ha avuto luogo a Roma la sera di sabato 6 febbraio, ha inoltre confermato che Regeni sarebbe morto in seguito a “trattamenti disumani”, come li ha riferiti il ministro degli Interni italiano Angelino Alfano.

Secondo quanto riportato dall’agenzia Ansa, la vertebra cervicale di Regeni si sarebbe rotta in seguito a una torsione del collo, rendendogli impossibile il respiro.

Giulio Regeni era scomparso il 25 gennaio del 2016, nel giorno del quinto anniversario dalla rivoluzione egiziana del 2011. Il 3 febbraio è stato ritrovato morto, seminudo, con evidenti segni di violenze su tutto il corpo ai bordi di una strada al Cairo.

Il quotidiano italiano Il Manifesto ha reso noto che Regeni aveva inviato diversi articoli chiedendo che fossero pubblicati sotto pseudonimo. Uno di questi è stato pubblicato dopo la sua morte con la sua firma, dopo che il quotidiano ha deciso che le cautele che lo avevano portato a richiedere uno pseudonimo erano drammaticamente state superate dagli eventi.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Biden attacca giornalista della Cnn: “Ma che diavolo dice? Ha sbagliato lavoro”
Esteri / Hong Kong, dopo il blitz vanno a ruba le 500mila copie dell’Apple Daily: edicole prese d’assalto
Esteri / L’Iran elegge il nuovo presidente: conservatori pronti a tornare al potere
Ti potrebbe interessare
Esteri / Biden attacca giornalista della Cnn: “Ma che diavolo dice? Ha sbagliato lavoro”
Esteri / Hong Kong, dopo il blitz vanno a ruba le 500mila copie dell’Apple Daily: edicole prese d’assalto
Esteri / L’Iran elegge il nuovo presidente: conservatori pronti a tornare al potere
Esteri / Usa, il concerto di Bruce Springsteen è vietato a chi si è vaccinato con AstraZeneca
Esteri / Juneteenth, il giorno per ricordare la fine della schiavitù dei neri, diventa festa federale negli Usa
Esteri / Israele presta ai palestinesi oltre un milione di vaccini Pfizer in scadenza
Esteri / Schiavitù infantile, Corte Suprema Usa blocca causa contro i giganti del cioccolato
Esteri / La variante Delta spaventa il Regno Unito: mai così tanti casi da febbraio
Esteri / Chi è Lina Khan, la nuova dirigente dell'Antitrust americano che fa tremare le Big Tech
Esteri / Covid, la Cina risponde alle accuse: “Gli scienziati di Wuhan meritano il premio Nobel”