Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 14:30
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Una band musicale non può più suonare in Giordania perché è a favore della libertà sessuale

Immagine di copertina

Secondo gli esponenti del gruppo, il concerto è stato annullato dal momento che si battono per l'uguaglianza di genere

Il gruppo musicale libanese dei Mashrou’ Leila ha annunciato che non potrà più tenere il concerto in programma per venerdì 29 aprile presso l’anfiteatro romano di Amman, in Giordania, dal momento che la band si batte per la libertà sessuale e l’uguaglianza di genere.

L’evento è stato cancellato per volontà delle autorità locali, che hanno formalmente negato al gruppo di suonare ancora sul territorio giordano.

Il cantante dei Mashrou’ Leila è un omosessuale dichiarato.

I cinque membri del gruppo sono tutti ex studenti dell’Università Americana di Beirut e dal 2008 hanno iniziato a suonare insieme, ottenendo un grande seguito in tutto il Medio Oriente.

Ti potrebbe interessare
Esteri / “Putin si prepara a un test nucleare al confine ucraino”, dice il Times
Esteri / Trump denuncia la Cnn per diffamazione: chiesti 475 milioni di dollari di risarcimento
Esteri / La falla di Nordstream 2 si è allargata, secondo la guardia costiera svedese
Ti potrebbe interessare
Esteri / “Putin si prepara a un test nucleare al confine ucraino”, dice il Times
Esteri / Trump denuncia la Cnn per diffamazione: chiesti 475 milioni di dollari di risarcimento
Esteri / La falla di Nordstream 2 si è allargata, secondo la guardia costiera svedese
Esteri / Missile balistico nordcoreano sorvola il Giappone: cittadini invitati a ripararsi nei rifugi
Esteri / Quattro writer italiani arrestati in India: imbrattati due bus
Esteri / Italiana arrestata in Iran, si muove la Farnesina
Esteri / Liberato Baquer Namazi, ex responsabile Unicef detenuto in Iran insieme al figlio
Esteri / Lo stop del Cremlino al leader ceceno Kadyrov sull’uso dell’atomica: “Valutazioni obiettive ed equilibrate”
Esteri / Shock anafilattico dopo aver mangiato un burrito: i camerieri si rifiutano di chiamare i soccorsi e lui muore
Esteri / Quando Biden diceva: “Annettere alla Nato gli Stati Baltici sarebbe un errore”