Genitori drogati non si accorgono del figlio morto poi buttano il cadavere di 6 mesi nella spazzatura: il racconto shock

Il corpo del bambino non è stato più ritrovato

Di Marco Nepi
Pubblicato il 23 Mar. 2019 alle 12:35 Aggiornato il 11 Set. 2019 alle 02:27
0
Immagine di copertina
La vicenda si è svolta negli Stati Uniti

Una storia di orrore e di disagio sociale che lascia senza parole. A Los Angeles due genitori di 32 e 34 anni, dopo una notte di sballo all’insegna della droga, hanno gettato nel bidone della spazzatura il loro bambino di 6 mesi così come riportato dall’emittente statunitense”Nbc Los Angeles“.

La drammatica vicenda risale allo scorso Capodanno: Adam Manson e Kiana Williams hanno raccontato agli inquirenti di aver trascorso la notte di San Silvestro in una camera d’albergo tra metanfetamine e hashish e di non essersi accorti che il figlio era riverso senza vita.

“Abbiamo consumato droga e quando ci siamo svegliati Jacsun era ancora caldo al tatto ma le braccia e le gambe erano flosce e non respirava e non rispondeva”, hanno raccontato i due alla Polizia. La coppia, dopo aver realizzato che il piccolo era morto, hanno spiegato di aver preferito sbarazzarsi del corpo piuttosto che chiamare le forze dell’ordine per paura di essere accusati del decesso.

“Lo abbiamo avvolto in un pigiama da donna, poi in una coperta e messo in una borsa nera della spazzatura, poi in una borsa da viaggio e infine in un trolley e lo abbiamo gettato nei bidoni del spazzatura di un negozio”, hanno riferito Manson e Williams.

È stato un addetto alla raccolta dei rifiuti ad accorgersi della presenza di un bagaglio sospetto e ad avvisare la polizia: al momento però il corpicino di Jacsun ancora non è stato ritrovato.

California, costretti a vivere tra escrementi e rifiuti: 10 bambini torturati e abusati dai genitori

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.