Francois Fillon è indagato, ma continua la corsa per le presidenziali francesi

“Non mi arrendo e non mi ritiro”, ha detto dopo le indiscrezioni secondo cui era pronto a ritirare la sua candidatura

Di TPI
Pubblicato il 1 Mar. 2017 alle 12:49 Aggiornato il 11 Set. 2019 alle 00:31
0
Immagine di copertina

Francois Fillon ha annunciato che non ritirerà la sua candidatura alle elezioni presidenziali francesi per il centrodestra. “Non mi arrendo e non mi ritiro”, ha detto durante una conferenza stampa convocata dopo le indiscrezioni di questa mattina secondo cui sarebbe stato intenzionato a ritirare la sua candidatura.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come 

Fillon ha spiegato di avere “fiducia nella giustizia”, pur definendo l’inchiesta giudiziaria a suo carico un “assassinio politico”, fondata sulla “semplice base di un rapporto di polizia”, in cui lo “lo stato di diritto è stato violato, la presunzione d’innocenza è completamente scomparsa”. 

Secondo Fillon ad essere “state assassinate” sono le elezioni presidenziali. “Andrò dai giudici a dire la mia verità”, ha aggiunto.

La procura francese, venerdì 24 febbraio 2017, aveva aperto un’inchiesta giudiziaria nei confronti di Francois Fillon e della moglie Penelope. Le ipotesi d’accusa, come risulta dall’inchiesta preliminare, riguardano i reati di appropriazione indebita e storno di fondi pubblici. François e Penelope Fillon hanno entrambi ricevuto una convocazione dei giudici rispettivamente per il 15 e 18 marzo.

Il candidato alle presidenziali francesi aveva annullato nella mattina del 1 marzo, all’ultimo minuto e all’insaputa del suo entourage, la visita programmata al salone dell’agricoltura di Parigi. 

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata 

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.