Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 06:06
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Francia, rapporto shock sugli abusi nella Chiesa: 216.000 vittime di preti pedofili in 70 anni

Immagine di copertina
Credit: EPA/ARMANDO BABANI

Francia, rapporto shock sugli abusi nella Chiesa: 216.000 vittime di preti pedofili in 70 anni

In Francia sono stati 216mila i bambini che hanno subito abusi da parte di preti negli ultimi 70 anni. Lo afferma un rapporto sulla pedofilia all’interno della Chiesa francese presentato oggi, secondo il quale dal 1950 al 2020 il numero di preti pedofili è stato fra 2.900 e i 3.200.

Jean-Marc Sauvé, presidente della commissione che redatto il rapporto, ha dichiarato che gli abusi sono stati sistemici e che la Chiesa ha mostrato “profonda, totale e perfino crudele indifferenza per anni”, scegliendo di proteggere se stessa piuttosto che le vittime. Sauvé, già membro del Consiglio di Stato e della Corte di Giustizia Ue prima di presiedere la Ciase, la Commissione sugli abusi sessuali nella Chiesa istituita dai vescovi francesi nel 2018, ha accusato la Chiesa di non aver adottato le misure necessarie per prevenire gli abusi, di non averli denunciati e di avere in alcuni casi consapevolmente messo i bambini a contatto con pedofili.

Secondo Sauvé il numero delle vittime di abusi sale da 216.000 a 330.000 “se vi si aggiungono gli aggressori laici che lavoravano nelle istituzioni della chiesa cattolica”, come sagrestani, insegnanti nelle scuole cattoliche, responsabili di movimenti giovanili. “Queste cifre sono ben più preoccupanti, sono agghiaccianti e non potranno in alcun caso non avere conseguenze”, ha detto.

Intervenuto dopo Sauvé alla presentazione del rapporto, il presidente della Conferenza episcopale francese, Eric de Moulins-Beaufort ha chiesto perdono alle vittime, esprimendo vergogna. “Il mio desidero, oggi, è di chiedervi perdono, perdono ad ognuna ed ognuno di voi”, ha dichiarato de Moulins-Beaufort, anche arcivescovo di Reims, aggiungendo che la voce delle vittime “ci sconvolge, il loro numero ci devasta”.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, oggi 2.983 casi e 14 morti: tasso di positività allo 0,6%
Cronaca / I sindacati scendono in piazza dopo l’assalto alla Cgil. Landini: "Le organizzazioni fasciste devono essere sciolte"
Cronaca / Green Pass, l’Italia non si blocca: proteste in tutto il Paese contro l’obbligo sul luogo di lavoro, ma senza disagi
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, oggi 2.983 casi e 14 morti: tasso di positività allo 0,6%
Cronaca / I sindacati scendono in piazza dopo l’assalto alla Cgil. Landini: "Le organizzazioni fasciste devono essere sciolte"
Cronaca / Green Pass, l’Italia non si blocca: proteste in tutto il Paese contro l’obbligo sul luogo di lavoro, ma senza disagi
Cronaca / Covid, oggi 2.732 casi e 42 morti: il bollettino del 15 ottobre 2021
Cronaca / Due gemelli cambiano sesso lo stesso giorno: Giulio e Guido sono Giulia e Gaia
Cronaca / Addio ad Alitalia, nasce Ita Airways: nuovo logo, aerei azzurri e tricolore sulla coda
Cronaca / Green Pass, i no vax Barillari e Cunial occupano gli uffici della Regione Lazio
Cronaca / Green Pass obbligatorio, ma i tamponi non bastano per tutti i lavoratori
Cronaca / I No Pass non fermano l'Italia: niente blocco a Trieste
Cronaca / Lo storico Emilio Gentile a TPI: “Sciogliere Forza Nuova? Attenzione all’effetto martirio”