Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 21:00
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Una frana di rifiuti in una discarica ha ucciso almeno 72 persone in Etiopia

Immagine di copertina

Si teme che il numero di dispersi possa ammontare a circa un centinaio, visto che i presenti sul luogo erano numerosi

Almeno 72 persone sono rimaste vittime in una frana di rifiuti nella grande discarica di Koshe, nella periferia di Addis Abeba, in Etiopia. A riferirlo sono le autorità della capitale che sono accorse sul luogo dell’incidente. I dispersi ammontano a un numero molto più elevato, dato che i presenti erano almeno 150.

Il tutto sarebbe avvenuto nella notte fra sabato 11 marzo e domenica 12 marzo.

Il disastro, però, è dovuto soprattuto al fatto che un ingente numero di case di fortuna sarebbe ora completamente sommerso da tonnellate di rifiuti della discarica.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

“Mia madre e tre delle mie sorelle si trovavano lì al momento del disastro. Ora non so proprio cosa ne è di loro”, ha riferito un residente della zona, Tebelu Asres, all’agenzia AP.

Molte fra le persone coinvolte nel disastro si trovavano lì per un’abituale ricerca di cibo fra i rifiuti. Molti altri, invece, erano residenti in case di fortuna che sono franate. Altre abitazioni sono state ricoperte e distrutte dalla valanga di rifiuti.

Le autorità hanno riferito che molto probabilmente il numero delle vittime è destinato a salire nelle prossime ore.

L’area di Koshe è stata la discarica dei rifiuti di Addis Abeba per più di 50 anni. Poco più di un anno fa il governo etiope aveva avviato i lavori per la costruzione di un impianto di smaltimento dei rifiuti per trasformarli in energia elettrica.

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata

Ti potrebbe interessare
Esteri / Congo, i Caschi Blu sparano e uccidono civili: il fallimento dell’Onu di cui nessuno parla
Esteri / Taiwan prepara due esercitazioni di artiglieria. Si riducono operazioni della Cina, riprendono voli
Esteri / Zaporizhzhia, 40 razzi vicino alla centrale nucleare più grande d’Europa. Aiea: “Rischio di disastro”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Congo, i Caschi Blu sparano e uccidono civili: il fallimento dell’Onu di cui nessuno parla
Esteri / Taiwan prepara due esercitazioni di artiglieria. Si riducono operazioni della Cina, riprendono voli
Esteri / Zaporizhzhia, 40 razzi vicino alla centrale nucleare più grande d’Europa. Aiea: “Rischio di disastro”
Esteri / Raid israeliani su Gaza: sale a 32 il numero dei morti tra cui 6 bambini. Lapid: “Obiettivi raggiunti”
Esteri / Usa, Biden negativo al Covid: “Resterà in isolamento”
Esteri / Regno Unito, è morto Archie: i medici hanno staccato le macchine che lo tenevano in vita
Esteri / La tragedia dei “niños robados”: così 300mila bambini sono stati sottratti alle loro madri durante il franchismo
Esteri / Washington: un fulmine cade vicino alla Casa Bianca e uccide tre persone | VIDEO
Esteri / “Ecco perché stiamo facendo il gioco di Putin”: il politologo Santangelo a TPI
Esteri / Il grande risiko dello zar nei Balcani: così Putin sfida la Nato al di là dell’Adriatico