Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 18:11
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Il figlio di Carla Bruni si dichiara sovranista e anti-Ue: “Mia mamma stupita ma se ne infischia”

Immagine di copertina
Carla Buni e il figlio

Mai sarebbe venuto da pensare che il figlio di Carla Bruni-Sarkozy e del filosofo Raphael Enthowen, entrambi con idee di sinistra, potesse essere un fervente euro scettico e sovranista. Invece è così ed è stato lo stesso Aurélien Enthowen a dichiararlo apertamente ai media francesi.

Il giovane appoggia l’Upr, il partito dell’ultrà sovranista Francois Asselineau in lotta per la cosiddetta “Frexit”, l’uscita della Francia dall’Unione europea. Prima che il ragazzo facesse queste dichiarazioni al quotidiano “Le Parisien“, nessuno avrebbe mai pensato a un endorsement del genere da parte del giovane nato dal rapporto tra l’ex modella franco-italiana e il filosofo parigino Enthowen.

Aurélien, non ancora maggiorenne, non potrà votare alle prossime elezioni Europee del 26 maggio ma ha raccontato di aver aderito al partito sovranista Union Populaire Républicaine già nell’ottobre 2017.

Leave means Leave”: il primo maggio a Parigi il giovane è stato anche fotografato alla manifestazione dei sostenitori della Frexit con una maglietta pro-Asselineau e contro la “tirannia” della Ue. Il figlio dell’attuale moglie dell’ex presidente francese Nicolas Sarkozy e del filosofo 43enne ha spiegato di aver “preso coscienza” che i programmi dei vari candidati sono “inapplicabili nel quadro dei trattati europei”.

“Avevo una cattiva immagine dell’Upr, quella di un partito piuttosto cospirazionista”. Ma poi le analisi di Asselineau lo hanno convinto: “Ho finito col dirmi che forse aveva ragione, sono diventato sempre più euroscettico”, ha spiegato al giornale, prendendo però le distanze da quei militanti che ritiene complottisti.

Pare che il 17enne abbia anche regalato a Sarkozy, nuovo compagno e marito della madre dopo la fine della storia d’amore con Enthowen, una cravatta dell’Upr. E se anche la famiglia avesse un’opinione difforme dalle sue posizioni politiche, lui se ne “infischia totalmente”.

“Le mie idee – ha dichiarato – sono indipendenti dalle loro”. Aurélien ha anche raccontato di avere “dibattiti costruttivi” col papà filosofo. Quanto alla mamma, “era un po’ stupita ma se ne infischia” anche lei.

La cantante, italiana ma naturalizzata francese, gli ha anche inviato un messaggio di benvenuto su Instagram dopo che il figlio ha postato, per la prima volta sul social network, una foto di lui alla manifestazione Upr.

Chi sono e cosa vogliono i gilet gialli francesi

La Francia chiude le frontiere con l’Italia per altri sei mesi

Libia, Salvini: “Se la Francia gioca a fare la guerra non starò a guardare”
Ti potrebbe interessare
Esteri / “Putin mi ha promesso che non ucciderà Zelensky”: il racconto dell’ex premier israeliano
Esteri / Papa Francesco, concluso il viaggio in Africa: “I cristiani possono cambiare la storia”
Esteri / La Cina minaccia “azioni in risposta” all’abbattimento del pallone spia che sorvolava gli Stati Uniti
Ti potrebbe interessare
Esteri / “Putin mi ha promesso che non ucciderà Zelensky”: il racconto dell’ex premier israeliano
Esteri / Papa Francesco, concluso il viaggio in Africa: “I cristiani possono cambiare la storia”
Esteri / La Cina minaccia “azioni in risposta” all’abbattimento del pallone spia che sorvolava gli Stati Uniti
Esteri / Nonna si tatua tutto il corpo (tranne il viso): “Orgogliosa di essere una tela vivente”
Esteri / Stati Uniti, abbattuto il pallone-spia cinese. La Difesa: “Sorvegliava siti strategici”
Esteri / La svolta autoritaria di Netanyahu rischia di trasformare Israele in una democratura
Esteri / Dal gas ai fertilizzanti: così la guerra di Putin sconfina nel Sahara
Esteri / Ucraina, Corea, Taiwan, Africa, Medio Oriente: ecco tutte le guerre di cui dovremo preoccuparci nel 2023
Esteri / In Ucraina la strada verso l’escalation è lastricata di armi (di S. Mentana)
Esteri / Furto a luci rosse in Spagna: rubati sex toys placcati in oro 24 carati