Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 15:33
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Fidanzati aiutano una donna con l’auto in panne: lei estrae una pistola e uccide l’uomo

Immagine di copertina

Pensavano di aiutare una donna rimasta con l’auto in panne, invece si trattava di una truffa. Adam Simjee, uno studente universitario della Florida, era in vacanza con la sua fidanzata Mikayla Paulus nel parco nazionale di Talladega, nello stato dell’Alabama. I due fidanzati hanno notato una donna in strada in difficoltà. I giovani si sono subito fermati, ma dopo poco la donna, Yasmine Hider, ha tirato fuori una pistola e li ha minacciati.

L’automobilista in panne ha quindi obbligato i ragazzi ad andare verso il bosco, ma a quel punto la situazione è degenerata. Adam, che aveva con sé una pistola, sentendosi in pericolo ha tirato fuori l’arma ma a quel punto la donna ha esploso due colpi ferendolo mortalmente. La ragazza della vittima ha immediatamente chiamato i soccorsi, ma purtroppo per lui non c’era nulla da fare. Anche la rapinatrice è rimasta ferita nella sparatoria: trasferita in elisoccorso in ospedale è stata operata e ora si trova in condizioni molto gravi. Pare che l’omicida volesse derubare la coppia, ma purtroppo il furto è finito in tragedia.

Alla sparatoria aveva assistito anche un’altra donna che accompagnava Hider e che poi è fuggita dando la possibilità a Paulus di prendere il telefono e chiamare i soccorsi. Gli investigatori in seguito hanno scoperto che Hider viveva in un campo nella foresta con l’altra donna, a circa mezzo miglio da dove è avvenuta l’aggressione. Giunti nel luogo della loro dimora, le forze dell’ordine hanno trovato un bambino di 5 anni che ha accolto gli agenti con un fucile in mano. Oltre alla Hider è stata arrestata così anche la sua amica, madre del piccolo, con l’accusa di maltrattamenti su minore e complicità in omicidio.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Papa Francesco: “L’ideologia del gender è il pericolo più brutto”
Esteri / Strage di civili a Gaza: il filmato dei palestinesi accalcati intorno ai camion degli aiuti
Esteri / Nella Striscia di Gaza si sta consumando una catastrofe umanitaria senza precedenti
Ti potrebbe interessare
Esteri / Papa Francesco: “L’ideologia del gender è il pericolo più brutto”
Esteri / Strage di civili a Gaza: il filmato dei palestinesi accalcati intorno ai camion degli aiuti
Esteri / Nella Striscia di Gaza si sta consumando una catastrofe umanitaria senza precedenti
Esteri / Putin: “L’Occidente rischia di provocare una guerra nucleare che devasterebbe la civiltà”
Esteri / Macron dopo la strage della farina: “Orrore a Gaza, cessate il fuoco subito e aiuti”. Borrell: "Inorridito da massacro"
Esteri / Putin minaccia l’Occidente: “Fa rischiare la guerra nucleare”
Esteri / Pena di morte in Usa, boia non trova la vena dopo 8 tentativi: stop all’esecuzione
Esteri / Gaza, 104 morti fra la folla in fila per la farina. Hamas: “Spari rischiano di far saltare negoziati”. Onu: “Crimini di guerra da entrambe le parti”
Esteri / Ungheria: “Sorprendono le interferenze italiane sul caso Salis”
Cronaca / Allarme degli 007: “Campagna ibrida russa contro l’Italia, attenzione alle elezioni”