Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 14:54
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Intera famiglia uccisa dal caldo: dai loro smartphone emerge la verità sulla tragedia

Immagine di copertina

Lo scorso 15 agosto un’intera famiglia è morta nel deserto della Sierra Nevada a causa dal caldo e della disidratazione. A distanza di mesi la polizia ha accertato come sono andate le cose. A dare una grossa mano foto, telefonate ed sms mai partiti per mancanza di campo. Una tragedia annunciata: la famiglia, composta da padre, madre e bambina di 1 anno e un cane il 15 agosto 2021 decise di avventurarsi nel deserto della Sierra Nevada, in un sentiero tutto esposto al sole e senza vegetazione, con solo due litri e mezzo di acqua. Le vittime, Jonathan Gerrish, sua moglie Ellen Chung, la figlia di un anno Aurelia e il cane Oski, furono ritrovate 24 ore dopo la denuncia di scomparsa fatta dalla baby sitter che non li aveva visti rientrare. Al momento del ritrovamento erano state avanzate varie piste: eliminata l’ipotesi di un fulmine e della violenza fisica, si era pensato al gas tossico di una miniera abbandonata, all’acqua contaminata da alghe altrettanto tossiche di un fiume vicino, al suicidio, all’uso di alcol o droghe. Poi in ottobre la conclusione preliminare: caldo eccessivo e probabile disidratazione. Ma solo i dati estratti dal cellulare hanno consentito agli investigatori di ricreare il tragitto della famiglia, i tempi dei loro spostamenti e le disperate, vane richieste d’aiuto quando la coppia aveva capito di essere finita in una trappola. Video e foto, selfie compresi, documentano le prime ore spensierate lungo il sentiero e poi la tragedia:

7.44: breve video all’inizio del sentiero
8.00: foto del sentiero
9.00: foto del fiume
9.35: foto del fiume e di loro insieme
10.00: selfie della famiglia
10.16: altro selfie familiare
10.29: foto di un torrente
11.56: invio di un sms: “…puoi aiutarci. Siamo sul Savage Lundy Trail diretti verso Hites trail. No acqua. Molto calore, con la bambina”. Ma il messaggio non parte, non c’è ricezione.
12.09: tentativo di chiamata.
12.25: foto del posto dove si trovano (forse voleva mandarlo con un sms per dare posizione, ndr)
12.35: altro tentativo di telefonare
12.36: due tentativi di chiamata sempre verso numeri non collegati al 911 (servizio emergenza,ndr)

La temperatura iniziale era di 24 gradi, salvo poi salire rapidamente fino a 43 gradi lungo un percorso in salita di quasi 7 chilometri, con un dislivello di 600 metri. Cinque i tentativi di chiamata (non verso il 911, il numero di emergenza negli Stati Uniti) nel giro di 27 minuti, poco dopo mezzogiorno, e uno per un sms: nessuno è arrivato a destinazione per la mancanza di campo. E per la famiglia non c’è stata via di scampo…

Ti potrebbe interessare
Esteri / Caso Navalny, l’entourage: “È stato ucciso perché stava per essere liberato in cambio di un ex ufficiale russo detenuto in Germania”
Esteri / Afghanistan, i talebani riprendono le esecuzioni pubbliche negli stadi: “Giustiziati tre uomini in cinque giorni”
Esteri / Iran: il cantante Mehdi Yarrahi va agli arresti domiciliari
Ti potrebbe interessare
Esteri / Caso Navalny, l’entourage: “È stato ucciso perché stava per essere liberato in cambio di un ex ufficiale russo detenuto in Germania”
Esteri / Afghanistan, i talebani riprendono le esecuzioni pubbliche negli stadi: “Giustiziati tre uomini in cinque giorni”
Esteri / Iran: il cantante Mehdi Yarrahi va agli arresti domiciliari
Esteri / Biden: “Il buon sesso è la chiave per il successo di un matrimonio”
Esteri / Usa, soldato si dà fuoco davanti all’ambasciata di Israele: “Non sarò complice di un genocidio”
Esteri / Hezbollah abbatte un drone di Israele, Idf colpiscono obiettivi del gruppo in Libano: 2 morti
Esteri / Burkina Faso, attentato durante la messa nel nord-est: almeno 15 morti e 2 feriti
Esteri / Regno Unito, media: “Il tumore di Carlo III potrebbe essere più grave del previsto. Il re prepara la successione”
Esteri / Figlio del 7 ottobre, l’attivista israeliano Maoz Inon a TPI: “La guerra non fermerà il nostro sogno di pace”
Esteri / Israele minaccia di ritirarsi dall'Eurovision Song Contest 2024