Covid ultime 24h
casi +25.853
deceduti +722
tamponi +230.007
terapie intensive +32

Liberata in Pakistan una famiglia americana ostaggio dei Taliban per cinque anni

L'identità degli ostaggi non è stata resa nota, ma potrebbe trattarsi del canadese Joshua Boyle e della moglie statunitense Caitlan Coleman

Di Anna Ditta
Pubblicato il 12 Ott. 2017 alle 15:02 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 16:47
0
Immagine di copertina
Credit: Zakeria Hashimi

I soldati pakistani hanno liberato un uomo canadese, la moglie statunitense e i loro tre bambini, che erano stati presi in ostaggio dai Taliban nel 2012 in Afghanistan. La liberazione è avvenuta dopo una segnalazione dei servizi di intelligence statunitensi mercoledì 11 ottobre.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

L’identità degli ostaggi non è stata resa nota, ma secondo la Bbc potrebbe trattarsi del canadese Joshua Boyle e della moglie statunitense Caitlan Coleman, rapiti durante un’escursione in Afghanistan proprio nel 2012. Era noto che la coppia avesse avuto dei figli durante la prigionia.

Il salvataggio è avvenuto nella zona di Kurram, vicino il confine con l’Afghanistan.

L’intelligence Usa ha segnalato alle autorità pakistane che gli ostaggi erano stati trasportati oltre il confine, nel nordovest del Pakistan, secondo una nota dell’esercito. Il documento non diceva quando è avvenuto il salvataggio.

“Il successo sottolinea l’importanza della condivisione tempestiva di informazioni e il costante impegno di Pakistan nel contrastare questa minaccia attraverso la cooperazione tra due forze contro un nemico comune”, si legge nella nota, diffusa dall’agenzia Reuters.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.