Covid ultime 24h
casi +23.225
deceduti +993
tamponi +226.729
terapie intensive -19

Lo Stato Islamico ha rivendicato l’attentato nel quartiere diplomatico di Kabul

Non ci sono ancora numeri ufficiali riguardo le vittime, ma membri di una troupe televisiva di Reuters hanno affermato di aver visto almeno otto morti e numerosi feriti

Di Giuseppe Loris Ienco
Pubblicato il 31 Ott. 2017 alle 13:05 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 21:45
0
Immagine di copertina

Il sedicente Stato Islamico, tramite una nota diffusa dall’organo di propaganda Amaq, ha rivendicato la responsabilità dell’esplosione avvenuta oggi, martedì 31 ottobre, che ha causato la morte di diversi civili a Kabul.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

L’attentato è stato descritto come “un’operazione suicida messa in atto tramite un giubbotto esplosivo nel quartiere diplomatico” della capitale afghana.

Poche ore fa l’agenzia di stampa Reuters ha diffuso la notizia di una forte esplosione che, in base a quanto affermato da alcuni testimoni, ha causato la morte di numerose persone.

Non ci sono ancora numeri ufficiali riguardo le vittime, ma membri di una troupe televisiva di Reuters hanno affermato di aver visto almeno otto morti e numerosi feriti a Wazir Akbar Khan, il quartiere in cui è avvenuta l’esplosione.

In base a quanto detto da un funzionario della sanità pubblica, tre morti e dieci feriti sono stati portati nelle strutture ospedaliere della capitale afghana.

L’esplosione ha fatto tremare finestre e porte degli edifici del quartiere dove si trovano buona parte delle ambasciate e dei ministeri afghani.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.