Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 08:55
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Esplosione su un bus a Gerusalemme, almeno 15 feriti

Immagine di copertina

La polizia israeliana ha detto che si è trattato di una bomba. Due persone sono in gravissime condizioni

Un autobus è esploso a Gerusalemme lunedì 18 aprile, ferendo almeno quindici persone. Il sindaco di Gerusalemme Nir Barkat e la polizia hanno confermato che si è trattato di una bomba.

Le autorità sospettano che un ordigno sia stato nascosto sull’autobus e che abbia preso fuoco prima di esplodere.

Due persone sono in gravissime condizioni, altre otto sono state trasportate in ospedale ma non sono in pericolo di vita.

Secondo le ricostruzioni, un autobus avrebbe preso fuoco e le fiamme hanno successivamente investito un altro veicolo nelle vicinanze.

Al momento dell’esplosione – avvenuta a Derech Hebron, nel sudovest di Gerusalemme – sul bus non c’erano passeggeri a bordo. I feriti sono tutti dei passanti che in quel momento si trovavano nelle vicinanze del veicolo.

La polizia aveva inizialmente annunciato di sospettare che l’attacco fosse stato condotto da alcuni miliziani, ma ha successivamente dichiarato che le cause sono ancora da accertare. Infine ha definitivamente detto che si è trattato di una bomba.

Gli attacchi suicidi contro i bus sono a lungo stati un mezzo comune per gli attentati durante la seconda Intifada tra il 2000 e il 2005.

(La scena dell’incidente)


Ti potrebbe interessare
Esteri / La crisi del Libano: viaggio nel Paese dove la politica settaria tiene in ostaggio la giustizia
Esteri / Tensioni UE-Polonia, Morawiecki: “Se vorranno la terza guerra mondiale ci difenderemo con tutte le armi”
Esteri / Colpo di Stato in Sudan: arrestati il capo del governo Hamdok e altri ministri
Ti potrebbe interessare
Esteri / La crisi del Libano: viaggio nel Paese dove la politica settaria tiene in ostaggio la giustizia
Esteri / Tensioni UE-Polonia, Morawiecki: “Se vorranno la terza guerra mondiale ci difenderemo con tutte le armi”
Esteri / Colpo di Stato in Sudan: arrestati il capo del governo Hamdok e altri ministri
Esteri / Boom di contagi nel Regno Unito, il governo corre ai ripari e apre al Green Pass
Esteri / Colombia, catturato il narcotrafficante Otoniel. Il presidente Duque: "È il colpo del secolo"
Esteri / Erdogan espelle 10 ambasciatori occidentali tra cui Usa e Francia
Esteri / I vincitori del Wildlife Photographer of the Year 2021
Esteri / Un sistema progettato per evitare la tirannia della maggioranza ha creato la tirannia della minoranza
Esteri / Senatore eletto coi brogli. Ma neanche ora che è stato scoperto dovrà restituire un euro
Esteri / Esercito Europeo: cos’è, come funziona e chi ne fa parte