Covid ultime 24h
casi +23.232
deceduti +853
tamponi +188.659
terapie intensive +6

L’esercito iracheno ha sospeso l’avanzata su Mosul dopo l’allarme Onu per le vittime civili

Un rapporto ha denunciato che decine di persone sarebbero morte a Mosul ovest per i bombardamenti della coalizione. L'esercito Usa apre un'inchiesta

Di TPI
Pubblicato il 25 Mar. 2017 alle 18:04 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 19:57
0
Immagine di copertina

Le forze governative irachene hanno interrotto temporaneamente la loro avanzata per riconquistare la città di Mosul, in Iraq, dalle mani dell’Isis dopop che sabato 25 marzo 2017 le Nazioni Unite hanno espresso profonda preoccupazione per un incidente che avrebbe procurato decine di vittime e feriti.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

La vicenda risale al 17 marzo 2017 ed è relativa al quartiere al-Jadidah, nella parte occidentale di Mosul. Secondo quanto riportato dall’agenzia Reuters, sembra che siano coinvolti alcuni raid aerei delle forze irachene o della coalizione internazionale a guida statunitense.

L’esercito americano ha aperto un’inchiesta su quanto accaduto. Testimoni e residenti dicono che recenti attacchi aerei hanno ucciso decine di persone, ma il numero delle vittime non è confermato.

Un reporter nel quartiere Jadideh ha detto di aver visto 50 corpi che venivano tirati fuori dalle macerie venerdì 24 marzo, dopo che gli edifici erano stati rasi al suolo in precedenti attacchi.

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.