Covid ultime 24h
casi +17.083
deceduti +343
tamponi +335.983
terapie intensive +38

La ex gli scrive una lettera di scuse, lui risponde correggendo gli errori grammaticali

Nick Lutz ha deciso di replicare alle quattro pagine di scuse della sua ex fidanzata in modo originale, esprimendo un giudizio appena sufficiente sul contenuto

Di TPI
Pubblicato il 20 Feb. 2017 alle 13:22 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 01:55
0
Immagine di copertina

Quando ha deciso di scrivere una lunga lettera di scuse al suo ex fidanzato, non si aspettava di ricevere una risposta simile, con tanto di correzioni grammaticali e con un giudizio espresso con un pennarello rosso indicato alla fine. 

Questa è stata la replica di Nick Lutz, uno studente di un college americano, alla lunghissima lettera scritta dalla sua ex ragazza. Quattro pagine segnate con annotazioni sui numerosi errori grammaticali. Alla fine, Nick ha espresso un giudizio di 61/100 e una D per lo sforzo fatto. 

“Introduzione lunga, conclusione breve, solo ipotesi ma mai una conferma. I dettagli sono importanti”, ha commentato il ragazzo in alcune delle note trascritte ai lati dei fogli.

In uno dei passaggi della lettera, dove la ragazza ha ammesso di non averlo mai tradito, Nick ha replicato in questo modo: “Dichiarazione forte. Non ho nessun dettaglio per supportare questa tua ipotesi”. 

Oltre alla lunghezza della lettera, Nick ha contestato le ripetizioni e le continue giustificazioni addotte per scusarsi. “Se si vuole essere creduti, bisogna fornire le prove. Di tutte le relazioni finite ci sono sempre due versioni””, ha scritto il giovane. “Apprezzo questo tuo gesto, ma preferirei avere conferme sulle tue dichiarazioni”:

Nella seconda pagina della lettera, Nick ha sottolineato altri errori di sintassi e refusi come l’utilizzo del verbo “loose” al posto di “lose”.

Messaggio politico elettorale. Committente: Tobia Zevi

Dopo aver corretto gli strafalcioni contenuti nella lettera, Nick ha deciso di pubblicarla su Twitter. Immediate le risposte degli utenti che si sono divertiti a cercare e sottolineare altri errori grammaticali. 

(Qui sotto il tweet con le quattro pagine con tanto di correzioni grammaticali fatte con la penna rossa)

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.