Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 09:51
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Beve un energy drink e ha un’erezione di 6 ore: rischia di morire. Ecco cosa c’era dentro la bevanda

Immagine di copertina

Natural Power Sx ha ritirato dal mercato il prodotto, ma i lavoratori protestano: "Complotto internazionale"

Forti palpitazioni ed erezioni prolungate. Questi gli effetti collaterali di una bevanda energetica imbottigliata in Zambia e venduta in molti stati del continente africano. La motivazione? Dentro il drink energetico sono state riscontrate tracce di viagra.

Per l’assurda scoperta, il prodotto è stato ritirato dal mercato dalla Natural Power Sx. A far scattare l’allarme è stato un consumatore abituale del drink. Secondo quanto riportato dai media locali, sembra che l’uomo, dopo aver assunto la bevanda, abbia avuto forti palpitazioni e un’erezione lunga oltre sei ore. Per questa motivazione l’uomo si è rivolto a un medico e lo specialista ha subito capito quale cosa avesse scatenato sintomi accusati dal paziente.

A quel punto l’uomo non ha potuto che denunciare l’azienda produttrice del drink. Subito sono state avviate delle analisi sul prodotto che hanno di fatto confermato quanto sostenuto dal medico: nella bevanda c’erano tracce di viagra. Per la precisione, le analisi hanno rivelato che all’interno della bevanda si sono riscontrate molecole di “sildenafil”. Viagra, appunto.

Il Viagra, però, è un medicinale e come tale va assunto solo sotto prescrizione del proprio medico. Le conseguenze di un’assunzione sconsiderata potrebbero portare a conseguenze anche molto pericolose, ad esempio in soggetti cardiopatici.

Natural Power Sx si è assunta le responsabilità e ha provveduto a ritirare dal mercato ogni bottiglietta dell’energy drink “speciale”. Ma c’è anche chi urla al complotto internazionale e sostiene che la bevanda sia composta solo e unicamente da prodotti naturali.

Le conseguenze del ritiro dal mercato del prodotto sono state enormi: la fabbrica che produceva la bevanda ha chiuso i battenti e i lavoratori sono stati mandati tutti a casa. Sono loro, ora, ad alzare la voce e a dire la loro, difendendo l’energy drink e l’azienda per cui lavoravano.

LEGGI ANCHE: Sesso, c’è un nuovo farmaco che eccita molto più del Viagra. Boom di ordinazioni
Ti potrebbe interessare
Esteri / Anp, il governo di Shtayyeh si dimette. Israele approva un piano di aiuti umanitari nel nord della Striscia di Gaza
Esteri / Burkina Faso, attentato durante la messa nel nord-est: almeno 15 morti e 2 feriti
Esteri / Regno Unito, media: “Il tumore di Carlo III potrebbe essere più grave del previsto. Il re prepara la successione”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Anp, il governo di Shtayyeh si dimette. Israele approva un piano di aiuti umanitari nel nord della Striscia di Gaza
Esteri / Burkina Faso, attentato durante la messa nel nord-est: almeno 15 morti e 2 feriti
Esteri / Regno Unito, media: “Il tumore di Carlo III potrebbe essere più grave del previsto. Il re prepara la successione”
Esteri / Figlio del 7 ottobre, l’attivista israeliano Maoz Inon a TPI: “La guerra non fermerà il nostro sogno di pace”
Esteri / Israele minaccia di ritirarsi dall'Eurovision Song Contest 2024
Esteri / Guerra in Ucraina, spiragli di tregua: Kiev ventila la possibilità di invitare la Russia a un vertice di pace
Esteri / Usa, Donald Trump vince le primarie repubblicane in South Carolina ma la sfidante Nikki Haley non si ritira
Esteri / La Città Santa delle droghe: la piaga della tossicodipendenza a Gerusalemme Est
Esteri / Fattore Trump: così il possibile ritorno di The Donald alla Casa bianca allunga le guerre in Ucraina e a Gaza
Esteri / Netanyahu: "Voglio un accordo sugli ostaggi ma Hamas riduca le pretese". Usa, Sullivan: "Raggiunta un'intesa di fondo per una tregua"