Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 20:07
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Il candidato alle presidenziali francesi Macron sotto inchiesta per favoritismo

Immagine di copertina

Il candidato del centrosinistra alle presidenziali francesi non avrebbe rispettato le regole sulle gare d'appalto per l'organizzazione di un viaggio a Las Vegas nel 2016

Il candidato alle presidenziali francesi Emmanuel Macron è oggetto di un’inchiesta preliminare per aver favorito la società Havas di proprietà di Vincent Bollorè. I fatti si riferiscono al viaggio dell’ex ministro dell’economia a Las Vegas nel 2016.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come 

La procura di Parigi ha affidato l’indagine all’Ufficio centrale per l’anti-corruzione, frodi fiscali e finanziarie. La notizia è stata rivelata da fonti giudiziarie anche se il nome del politico francese non è direttamente citato nel dossier.

La scorsa settimana il settimanale Le Canard Enchaine aveva rivelato i sospetti dell’Ispettorato Generale delle Finanze su una presunta frode legata al viaggio. Macron in quell’occasione aveva affidato l’organizzazione della sua visita negli Stati Uniti per il Consumer Electronic Show alla società Havas attraverso Business France, l’ente del governo che si occupa della promozione delle startup francesi.

Il tutto senza ricorrere a una gara d’appalto.

Il costo della serata ammonterebbe a 381.759 euro di cui 100mila solo per l’albergo. Il movimento guidato da Macron, En Marche! respinge le accuse mentre lo stesso Macron si difende: “Il mio ministero ha sempre rispettato le regole degli appalti pubblici”. 

All’indagine ora il compito di stabilire se l’organizzazione del viaggio potesse essere effettuata in deroga all’obbligo della gara d’appalto.

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata

Ti potrebbe interessare
Esteri / La tregua a Gaza è più lontana. Hezbollah: “Soldati israeliani tentano infiltrazione in Libano”. Hamas: “Non sappiamo quanti sono gli ostaggi ancora vivi”
Esteri / Riprendono a Il Cairo i negoziati di pace, Israele per il momento non va: "Prima la lista degli ostaggi vivi"
Esteri / Reportage TPI – Dentro la roccaforte di Hezbollah
Ti potrebbe interessare
Esteri / La tregua a Gaza è più lontana. Hezbollah: “Soldati israeliani tentano infiltrazione in Libano”. Hamas: “Non sappiamo quanti sono gli ostaggi ancora vivi”
Esteri / Riprendono a Il Cairo i negoziati di pace, Israele per il momento non va: "Prima la lista degli ostaggi vivi"
Esteri / Reportage TPI – Dentro la roccaforte di Hezbollah
Esteri / L’economista Zamagni a TPI: “Oggi le guerre sono figlie della ribellione del Sud Globale all’Occidente”
Esteri / Bombardamenti israeliani nel centro di Gaza: 17 morti. L'allarme dell'Oms: "Nella Striscia rischio carestia"
Esteri / Papa Francesco: “L’ideologia del gender è il pericolo più brutto”
Esteri / Strage di civili a Gaza: il filmato dei palestinesi accalcati intorno ai camion degli aiuti
Esteri / Nella Striscia di Gaza si sta consumando una catastrofe umanitaria senza precedenti
Esteri / Putin: “L’Occidente rischia di provocare una guerra nucleare che devasterebbe la civiltà”
Esteri / Macron dopo la strage della farina: “Orrore a Gaza, cessate il fuoco subito e aiuti”. Borrell: "Inorridito da massacro"