Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:12
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Elezioni USA 2020: quando escono i risultati, orario

Immagine di copertina

Elezioni USA 2020: quando escono i risultati, orario

Cresce l’attesa per i risultati delle elezioni USA 2020. A sfidarsi saranno il presidente uscente Donald Trump per i Repubblicani e Joe Biden, il candidato dei Democratici. Terminata la campagna elettorale, dove il coronavirus è stato l’argomento principale, la parola è passata alle urne con circa 95 milioni di americani che hanno optato per il voto anticipato. Ma quando saranno resi noti i risultati delle elezioni USA 2020? Le urne negli Stati Uniti, tranne che in Colorado e in Oregon dove, a causa del Covid, si può votare solo per posta, saranno aperte dalle ore 7 del mattino alle ore 20, orario locale. In Italia di conseguenza i risultati ufficiali inizieranno ad arrivare a notte fonda. Nel 2016, Donald Trump annunciò la sua vittoria alle ore 7,30 (italiane) una volta superati i 270 delegati ottenuti: questa infatti è la soglia che un candidato deve oltrepassare per essere eletto Presidente. La legge elettorale in vigore negli Stati Uniti prevede che, il candidato che ottiene più voti in ogni singolo Stato, si aggiudichi tutti i delegati in palio in quello Stato che sono determinati in base alla popolazione. Per capire chi vincerà in queste elezioni Usa 2020 è fondamentale di conseguenza vedere la situazione Stato per Stato, con i risultati live che saranno disponibili a partire dalla mezzanotte.

Gli ultimi sondaggi

Abbiamo visto quando escono i risultati delle elezioni USA 2020, ma cosa dicono i sondaggi? Secondo l’ultimo sondaggio sulle elezioni USA 2020 il candidato dei democratici alla presidenza degli Stati Uniti Joe Biden godrebbe di un vantaggio ampio, il 6,7 per cento secondo la media di RealClearPolitics. Tutto però dipenderà da una decina di Stati in bilico che con i loro voti elettorali decideranno le presidenziali: ogni Stato ne assegna in proporzione alla propria popolazione, e il candidato che arriverà a 270 andrà alla Casa Bianca. Quattro anni fa, ad assegnare la vittoria a Donald Trump furono Michigan, Wisconsin e Pennsylvania, tre Stati di tradizione democratica in cui Clinton era avanti nei sondaggi, ma che il futuro presidente vinse per 77.744 voti totali (su 13,2 milioni di voti espressi).

TPI SPECIALE ELEZIONI USA 2020

Leggi anche: Ecco perché queste saranno le elezioni più importanti della storia americana

Ti potrebbe interessare
Esteri / Elon Musk: “Entro sei mesi il chip di Neuralink nel cervello di un essere umano”
Esteri / Minacce di morte a Megan Markle: cosa è successo alla moglie di Harry
Esteri / Genitori No vax bloccano l’operazione che può salvare la vita del figlio: “Non vogliamo sangue di vaccinati”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Elon Musk: “Entro sei mesi il chip di Neuralink nel cervello di un essere umano”
Esteri / Minacce di morte a Megan Markle: cosa è successo alla moglie di Harry
Esteri / Genitori No vax bloccano l’operazione che può salvare la vita del figlio: “Non vogliamo sangue di vaccinati”
Esteri / Il leader ceceno Kadyrov risponde al Papa: “Vergognoso, è rimasto vittima della propaganda”
Esteri / Monaci positivi al test antidroga: chiuso un tempio buddhista
Esteri / Chi era la 16enne iraniana uccisa perché indossava un cappello da baseball al posto del velo
Esteri / Singapore, abrogata la legge che puniva sesso gay: risaliva all’epoca coloniale
Esteri / Per 11 giorni aggrappati al timone di una petroliera: tre migranti sopravvivono alla traversata dalla Nigeria alle Canarie
Esteri / L’allarme di Kiev: “Navi russe con 84 missili nel Mar Nero e nel Mediterraneo”
Esteri / Qatar, un alto dirigente ammette che i lavoratori morti per preparare i Mondiali sono stati “tra i 400 e i 500”