Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 20:25
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Elezioni Usa 2020, Trump attiva un numero verde per denunciare i brogli, ma la linea viene tempestata di scherzi telefonici

Immagine di copertina

Numero verde di Trump per denunciare brogli inondato di scherzi telefonici

Il numero verde attivato dal comitato di Donald Trump per denunciare i presunti brogli alle elezioni Usa 2020 è stato inondato di scherzi telefonici. A rivelarlo è stato il figlio del presidente uscente, Eric Trump, che sul suo profilo Twitter ha accusato i democratici, i quali, a suo dire, starebbero cercando di impedire al comitato di Trump di raccogliere le presunte frodi. “Il comitato democratico sta inondando di messaggi di spam il nostro numero verde per bloccare le migliaia di denunce che stiamo ricevendo! Mi chiedo cosa vogliano nascondere” ha scritto Eric Trump.

Secondo quanto riferito dall’Abc, che cita fonti anonime, la linea telefonica sarebbe ormai diventata ingestibile, con gli operatori costretti a rispondere a “chiamate di scherzi di persone che ridono o si beffano”. Alcuni degli scherzi sono stati anche registrati e postati su social quali TikTok e Twitter. “Salve, ho trovato una busta con su scritto: ‘All’interno 100mila voti per Trump in Pennsylvania’” è una delle chiamate arrivate al numero verde, oppure “Volevo votare Trump, ma me lo hanno impedito perché ero nudo”. E ancora: “Chiamo per avvertire che c’è una tartaruga obesa che si dimena sotto il sole caldo”.

Decine e decine di chiamate, che, secondo fonti anonime, avrebbero convinto gli organizzatori a chiudere la linea. Circostanza questa smentita da un portavoce della campagna di Trump, il quale ha dichiarato che “il numero verde si sta dimostrando molto efficace per migliaia di americani che hanno avuto esperienze di voto molto preoccupanti. Stiamo raccogliendo informazioni mentre ci prepariamo a procedere”.

Leggi anche: 1. Elezioni USA, Trump pensa a candidatura nel 2024 / 2. Cosa cambia con la vittoria di Biden e perché la battaglia legale di Trump non porterà a nulla / 3. Trump licenzia il capo del Pentagono Esper: si era opposto alla decisione di schierare l’esercito per reprimere le proteste di giugno

QUI TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SULLE ELEZIONI USA 2020
Ti potrebbe interessare
Esteri / La Russia bandisce il Moscow Times: è una “organizzazione indesiderabile”
Esteri / Come sarebbe il mondo con un Trump bis
Esteri / Cosa rivelano sull’America le proteste alla Columbia University contro la guerra nella Striscia di Gaza
Ti potrebbe interessare
Esteri / La Russia bandisce il Moscow Times: è una “organizzazione indesiderabile”
Esteri / Come sarebbe il mondo con un Trump bis
Esteri / Cosa rivelano sull’America le proteste alla Columbia University contro la guerra nella Striscia di Gaza
Esteri / Il precedente Eagleton: quando il senatore democratico rinunciò alla corsa alla vicepresidenza degli Usa
Esteri / Altri quattro anni? Cosa succederebbe se Joe Biden vincesse le elezioni presidenziali negli Stati Uniti
Esteri / Reportage TPI – Così il turismo si è mangiato il Costa Rica
Esteri / Iran: Usa condannati a pagare quasi 6,8 mld dlr per gli effetti delle sanzioni sui pazienti affetti da una malattia rara
Esteri / Orban incontra Trump: “Abbiamo discusso di pace: risolverà tutto lui” | VIDEO
Esteri / Nuova gaffe di Biden, al vertice Nato presenta Zelensky chiamandolo Putin
Esteri / Gaza: 32 morti in 70 raid dell'Idf. Media: "4 operatori umanitari stranieri uccisi in un raid a Rafah". Biden assicura: "Progressi verso un accordo di tregua". Media: "Passi avanti sulla riapertura del valico di Rafah". Ma l'ufficio di Netanyahu smentisce: “Nessun ritiro delle truppe dal confine". Hamas vuole una garanzia scritta che la guerra non riprenderà dopo la liberazione degli ostaggi. Il 19 luglio la Corte de L'Aja si pronuncerà sulle conseguenze giuridiche dell'occupazione dei Territori palestinesi