Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 20:56
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

11mila turisti russi sono rientrati in Russia

Immagine di copertina

Ci vorranno due settimane per far rientrare tutte le 78mila persone provenienti dalla Russia e bloccate a Sharm el-Sheikh

Circa 11mila turisti russi, parte dei 78mila bloccati a Sharm el-Sheikh dopo l’attentato di sabato 31 ottobre, sarebbero rientrati in Russia. A farlo sapere è governo russo che, sabato 7 novembre, aveva annunciato di voler mandare 44 aerei passeggeri per consentire il rientro in Russia dei turisti bloccati nella località turistica di Sharm el-Sheikh.

Nella mattina di lunedì 9 novembre, il vicepresidente dell’Associazione delle agenzie di viaggio russe, Dmitry Gorin, ha dichiarato che il numero dei turisti rimpatriati salirà a 23mila entro la metà della giornata di lunedì 9.

Il vice primo ministro della Russia ha fatto sapere che ci vorranno due settimane per riportare a casa tutti cittadini russi in Egitto.

Venerdì 6 ottobre la Russia aveva sospeso tutti i voli per l’Egitto per motivi di sicurezza, nonostante avesse inizialmente rigettato la tesi della bomba a bordo, sostenendo che era troppo presto per definire chiaramente cosa avesse fatto cadere l’Airbus 321 nel nord del Sinai.

I russi compongono circa un terzo dei turisti stranieri in Egitto. Nel 2014, circa 3 milioni di russi avevano visitato le principali località turistiche egiziane.

Domenica 8 novembre alcune fonti investigative statunitensi hanno fatto sapere che è salita al 90 per cento la probabilità che sia stata l’esplosione di una bomba a bordo a far precipitare l’aereo della compagnia Metrojet sulla penisola del Sinai.

– Leggi anche: Un po’ di chiarezza sull’aereo precipitato nel Sinai

Ti potrebbe interessare
Esteri / Guerra in Ucraina, Macron non esclude l’invio di caccia a Kiev
Esteri / Bruxelles, attacco col coltello in metro: almeno tre feriti. Fermato l’aggressore
Esteri / Si licenzia e cambia vita: lavora solo 30 minuti e guadagna 40mila dollari al mese. Ecco come
Ti potrebbe interessare
Esteri / Guerra in Ucraina, Macron non esclude l’invio di caccia a Kiev
Esteri / Bruxelles, attacco col coltello in metro: almeno tre feriti. Fermato l’aggressore
Esteri / Si licenzia e cambia vita: lavora solo 30 minuti e guadagna 40mila dollari al mese. Ecco come
Esteri / La Cina accusa gli Stati Uniti per la guerra in Ucraina: “Hanno innescato la crisi e ora la stanno alimentando”
Esteri / L’imprenditore Usa che vuole tornare 18enne (con 2 milioni l’anno): in due anni l’età è “scesa” di 5
Esteri / Capsula radioattiva smarrita in Australia, tecnici della Rio Tinto e autorità locali alla ricerca: “È molto pericolosa”
Esteri / “Per colpire il Regno Unito con un missile ci vuole un minuto”: la minaccia di Putin a Boris Johnson
Esteri / Messico, influencer napoletano scambiato per un narcos: "Rinchiuso in una stanza buia"
Esteri / Ucraina, nuove sanzioni contro Russia e Bielorussia: “Useremo le loro proprietà per la nostra difesa”
Esteri / Messico, sub decapitato da uno squalo bianco lungo quasi sei metri