Il conduttore TV egiziano che ha cacciato un ateo dal talk-show: “Ti consiglio di farti curare da uno psichiatra”

Di TPI
Pubblicato il 13 Mar. 2018 alle 19:06 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 21:59
0
Immagine di copertina

Un ateo egiziano, Mohammad Hashem, era stato invitato allo studio televisivo Alhadath Alyoum per partecipare a un dibattito con Mahmoud Ashour, l’ex vice direttore dell’università di Al-Azhar, uno dei principali centri d’insegnamento religioso dell’Islam sunnita.

La sua affermazione secondo la quale non ci sono prove scientifiche per l’esistenza di Dio e il suo tentativo di parlare della teoria del Big Bang ha scatenato una raffica di insulti da Sheikh Ashour e dal conduttore televisivo Mahmoud Abd Al-Halim.

Lo sceicco Ashour ha raccomandato per l’uomo il trattamento psichiatrico.

Il conduttore televisivo, scusandosi con i suoi spettatori per averli sottoposti a idee “inappropriate” e “distruttive”, ha consigliato ad Hashem “di lasciare lo studio e andare direttamente in un ospedale psichiatrico”.

Esistono delle leggi sulla blasfemia in Egitto e sono usate talvolta per perseguire le minoranze, specialmente: sciiti, sufi, copti, cristiani, bahá’í, e atei.

Il parlamento egiziano sta pensando di bandire completamente la blasfemia. È stata presentata una proposta al parlamento egiziano lo scorso dicembre.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.