Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:30
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Aiutare i rifugiati con una carta elettronica

Immagine di copertina

La guerra civile siriana è in corso da ormai oltre sei anni. Iniziata nel 2011, essa ha causato la morte di circa 300mila persone, costringendo quasi 12 milioni di persone ad abbandonare le proprie case e le proprie città, 4 milioni dei quali lasciando il proprio paese per raggiungere soprattutto il Libano, la Turchia e l’Europa con lo status di rifugiati.

Tra i numerosi profughi fuggiti dal conflitto siriano, ci sono anche numerose famiglie molto povere e, per diverse ragioni, non in grado di lavorare e di guadagnarsi da vivere. Proprio a queste famiglie, un programma lanciato dal World Food Programme in accordo anche con la Mezzaluna Rossa della Turchia ha cercato di rendere la vita meno complicata.

Famiglie che riuscivano a mangiare la carne circa una volta al mese e per cui il riso era un lusso, grazie a questo programma riescono ad avere un migliore accesso al cibo. Esso consiste in una carta elettronica su cui è caricato un credito che permette di acquistare cibo in una serie di esercizi commerciali nei pressi dei campi per rifugiati presenti in Turchia.

Questo è un modo per mettere la tecnologia al servizio delle persone, permettendo grazie ad essa l’accessibilità ai servizi anche alle persone che altrimenti non potrebbero usufruirne. Quella dell’usabilità dei servizi e della tecnologia è una delle grandi sfide per il futuro che i governi e i colossi del mondo tecnologico e non solo sono chiamati ad affrontare.

Tutte le informazioni sul WUD Rome 2017

La carta elettronica per i rifugiati è in questo senso un caso di studio, e proprio prossimamente se ne parlerà a Roma nel corso del World Usability Day, che si terrà presso Parco Leonardo l’8 e 9 novembre 2017, organizzato dall’agenzia web Nois3. Della carta elettronica e delle altre opportunità offerte dalla tecnologia per i rifugiati parlerà Emmanuel Sevrin del World Food Programme.

 

Ti potrebbe interessare
Esteri / Arabia Saudita: Mohammed bin Salman rimpiazza il padre e diventa Primo Ministro
Esteri / L’ambasciata Usa a Mosca ha chiesto ai cittadini americani di lasciare subito la Russia
Esteri / Minaccia nucleare, bando urgente di Mosca per l’acquisto di ioduro di potassio
Ti potrebbe interessare
Esteri / Arabia Saudita: Mohammed bin Salman rimpiazza il padre e diventa Primo Ministro
Esteri / L’ambasciata Usa a Mosca ha chiesto ai cittadini americani di lasciare subito la Russia
Esteri / Minaccia nucleare, bando urgente di Mosca per l’acquisto di ioduro di potassio
Esteri / Ucraina, referendum in Donbass: vincono i sì con oltre il 90%
Esteri / Iran, la minaccia della polizia per piegare la rivoluzione: “Useremo tutta la forza”
Esteri / La provocazione di Putin: Edward Snowden diventa cittadino russo
Esteri / Gas, perdite nei gasdotti Nord Stream 1 e 2: “Danni deliberati”
Esteri / Patrick Zaki, ipotesi prolungamento processo
Esteri / In fuga da Putin, le autorità della Finlandia: “Oltre 7mila russi entrati lunedì dalla frontiera”
Esteri / Medvedev: “La Russia ha il diritto di usare le armi nucleari se necessario, la Nato non interferirà”