Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 09:30
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Due Papi in finale al mondiale

Immagine di copertina

In attesa di Germania-Argentina, numeri, statistiche, curiosità e ricorsi storici sulla finale del mondiale

La finale dei mondiali brasiliani sarà Germania-Argentina: una beffa per i padroni di casa dover vedere giocare allo stadio Maracanà di Rio de Janeiro la squadra che li ha eliminati, la Germania, contro i rivali di sempre dell’Argentina.

Germania-Argentina è una partita ricca di storia: sarà, dopo 1986 e 1990, la terza volta nella storia che le due squadre si sfideranno in una finale mondiale, dopo che l’Argentina vinse per 3-2 a Messico ’86 e la Germania (che, all’epoca, era Germania Ovest) si impose per 1-0 a Italia ’90.

Per la prima volta nella storia si svolge un mondiale con due Papi in vita, e la finale sarà proprio tra le loro nazionali: la Germania del Papa Emerito Benedetto XVI e l’Argentina di Papa Francesco. Già agli ottavi di finale il Vaticano era stato chiamato calcisticamente in causa nella partita tra Argentina e Svizzera, considerata da molti una sorta di derby Papa-Guardie Svizzere.

Ci sono poi vari ricorsi storici cui possiamo appellarci prima di questa finale, che depongono in favore di entrambe le squadre. Uno, favorevole alla Germania, l’abbiamo notato sia in vista dei quarti che delle semifinali, e trova le sue radici proprio in Germania, nel mondiale 2006. Quell’anno, infatti, l’Argentina allenata da Pekerman, superò gli ottavi grazie a un gol di Maxi Rodriguez; ai quarti fu eliminata dai padroni di casa della Germania che, in semifinale, sono stati eliminati dall’Italia poi campione del mondo.

Quest’anno, invece, la Colombia allenata dallo stesso Pekerman ha superato gli ottavi grazie a una decisiva doppietta di un altro Rodriguez, James questa volta, e poi è stata eliminata ai quarti di finale dai padroni di casa del Brasile. La Seleção uscì poi in semifinale contro la Germania che, a questo punto, riagganciandoci al 2006, vincerebbe il mondiale.

L’Argentina, nel mondiali tenutisi nel continente americano, hanno sempre vinto squadre sudamericane. C’è poi un fatto che ci riporta alla finale Germania-Argentina del 1990: in quell’occasione, infatti, nella nazionale tedesca, che uscì vincitrice, si contavano tre giocatori dell’Inter (Matthaeus, Brehme e Klinsmann).

Questa volta, però, è l’Argentina a contare tre nerazzurri tra le proprie file: si tratta di Campagnaro, Palacio e Alvarez. C’è poi da dire che la Germania, che ha appena eliminato i padroni di casa del Brasile, ogni volta che ha eliminato la nazionale del Paese organizzatore dei Mondiali si è vista poi sconfitta in finale: questo è successo nel 1982, quando eliminò la Spagna e perse in finale con l’Italia, nel 1986, quando eliminò il Messico e perse in finale proprio contro l’Argentina, e nel 2002, quando eliminò la Corea del Sud e perse in finale col Brasile.

L’Argentina spera che questo succeda di nuovo. La Germania, invece, può sperare che si ripeta quanto accadde l’ultima volta che l’Argentina ha raggiunto la finale vincendo la semifinale ai rigori, ovvero nel 1990, quando, come detto, il mondiale lo vinsero i tedeschi.

C’è poi la lotta per il capocannoniere: il tedesco Thomas Muller, a quota cinque gol, e l’argentino Lionel Messi, a quota 4, cercheranno, oltre che a vincere il mondiale, a raggiungere il colombiano James Rodriguez a quota sei, il quale non può più segnare visto che la sua squadra è stata eliminata.

Ti potrebbe interessare
Esteri / L'Iran lancia oltre 200 droni e missili contro Israele: Idf e Usa intercettano il 99% dei bersagli. Teheran: "La questione può dirsi conclusa". Riaperto lo spazio aereo di Israele, Giordania, Iraq e Libano. Meloni convoca il G7
Esteri / Iran: Pasdaran abbordano una nave "collegata a Israele" | VIDEO
Esteri / L’ex ambasciatore Usa era una spia a servizio di Cuba: “Condannato a 15 anni di carcere”
Ti potrebbe interessare
Esteri / L'Iran lancia oltre 200 droni e missili contro Israele: Idf e Usa intercettano il 99% dei bersagli. Teheran: "La questione può dirsi conclusa". Riaperto lo spazio aereo di Israele, Giordania, Iraq e Libano. Meloni convoca il G7
Esteri / Iran: Pasdaran abbordano una nave "collegata a Israele" | VIDEO
Esteri / L’ex ambasciatore Usa era una spia a servizio di Cuba: “Condannato a 15 anni di carcere”
Esteri / Australia, accoltella i passanti a Sydney: 6 morti. La polizia: "Non è terrorismo"
Esteri / Usa: Biden interrompe il suo viaggio in Delaware e torna a Washington. Israele chiude le scuole
Esteri / La strage degli innocenti: i numeri a Gaza non tornano
Esteri / Ciao, ho 30 anni e sono il problema
Esteri / Hamas: "La guerra non è l'ultimo round contro Israele". Anera riprende le attività a Gaza
Esteri / Vaccini, l’Europarlamento boccia la proposta di creare il “Cern della Salute” per tutelare l’interesse pubblico
Esteri / È morto O. J. Simpson, l'ex campione di football americano aveva 76 anni