Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:58
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Kenya: la storia di due donne contadine che hanno rivoluzionato l’agricoltura delle loro comunità

Immagine di copertina
Credit: Matteo de Mayda

Dorothy, 43 anni, è una maestra di scuola elementare e contadina della zona di Baringo, a ovest di Nairobi. Vive con il marito e otto figli in un complesso di quattro case di lamiera, ma grazie ai training e al supporto di Mani Tese e Necofa è diventata una contadina modello e leader della sua comunità.

Credit: Matteo de Mayda

Ha diversificato il suo orto, che ora contiene alberi di mango e di papaya, oltre a cavoli, lattuga, pomodori e altre verdure. Ha aperto una serra per coltivare anche in inverno e dato vita a un piccolo esperimento di pescicoltura.

Credit: Matteo de Mayda

Ha anche galline, mucche e soprattutto capre da latte, molto importanti dato che le vacche della zona non danno latte. Da queste parti, gli uomini sono gli unici a cui è permesso andare in giro a pascolare gli animali.

Credit: Matteo de Mayda

Ma le capre da latte che Dorothy ha ricevuto da Mani Tese possono vivere in ambienti ristretti. Così Dorothy può tenerle nel suo orto, dare il latte da bere ai suoi bambini ed essere completamente indipendente dal marito.

Credit: Matteo de Mayda

SALOMÈ

Fino a dieci anni fa, Salomè era una delle tante contadine che coltivavano mais e patate, colture ereditate dalla colonizzazione inglese nella zona di Molo, all’interno del complesso della Foresta Mau, in Kenya. Due volte la settimana andava nella foresta a fare legna per scaldarsi e cucinare.

Credit: Matteo de Mayda

Dopo aver incontrato Necofa e Mani Tese, Salomè ha partecipato a diversi corsi di formazione per agricoltori. Volonterosa e intelligente, Salome ha presto imparato a diversificare le colture nei suoi campi, reintroducendo alcune coltivazioni locali che erano andate perse. Ha anche piantato alcuni alberi a crescita rapida che ora le permettono di alimentare più facilmente la sua stufa.

Credit: Matteo de Mayda

Oggi Salomè ha 52 anni ed è una contadina modello. È una delle leader della sua comunità e tiene corsi sull’agricoltura biologica ad altri contadini della zona. Riesce a vendere il prodotto in eccesso al mercato, guadagnando denaro con cui si sta costruendo una nuova casa e col quale sogna di mandare sua figlia all’università.

Credit: Matteo de Mayda
Credit: Matteo de Mayda

A cura di Matteo De Mayda

Ti potrebbe interessare
Esteri / Timori Usa: “Hezbollah può sopraffare difesa aerea Israele”. Media: raid su Gaza, almeno 8 morti
Esteri / Le Nazioni Unite affidano all’Università Iuav di Venezia il progetto di ricostruzione di Gaza
Esteri / Wall Street Journal: “Solo 50 ostaggi israeliani ancora in vita, 66 sarebbero morti”. Hezbollah minaccia Cipro: “Pronti ad attaccare chi aiuta Israele”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Timori Usa: “Hezbollah può sopraffare difesa aerea Israele”. Media: raid su Gaza, almeno 8 morti
Esteri / Le Nazioni Unite affidano all’Università Iuav di Venezia il progetto di ricostruzione di Gaza
Esteri / Wall Street Journal: “Solo 50 ostaggi israeliani ancora in vita, 66 sarebbero morti”. Hezbollah minaccia Cipro: “Pronti ad attaccare chi aiuta Israele”
Esteri / Netanyahu agli Usa: “Stop al blocco delle armi”. Tensioni tra Israele e Libano, approvati e validati piani operativi per un’offensiva
Esteri / Bimba si sente male in volo e muore dopo l’atterraggio d’emergenza
Esteri / Inviato Usa: “Evitare una guerra più grande tra Israele e il Libano”. Media: “Almeno 17 morti in un raid di Israele sul campo profughi di Nuseirat”
Esteri / Netanyahu scioglie il gabinetto di guerra dopo l’uscita di Gantz, bombe su Gaza: almeno 6 morti
Esteri / Esplode un blindato a Rafah, muoiono 8 soldati israeliani
Esteri / Il G7 annuncia un prestito da 50 miliardi di dollari all’Ucraina ma l’Europa (e l’Italia) rischia di restare con il cerino in mano
Esteri / Il piano di pace di Putin: "Kiev si ritiri da 4 regioni e rinunci ad aderire alla Nato". Secco no da Usa e Stoltenberg