Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 07:36
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Decine di foto private di Emma Watson sono state rubate e diffuse online

Immagine di copertina

L'attrice, che intrepreta Belle nel film La Bella e la Bestia, che uscirà il 16 marzo, ha intrapreso un'azione legale

Decine di foto private di Emma Watson sono state rubate e diffuse online senza la sua autorizzazione. L’attrice, che intrepreta Belle nel film La Bella e la Bestia, che uscirà il 16 marzo, ha intrapreso un’azione legale.

“Sono state rubate foto di Emma mentre provava dei vestiti insieme a uno stilista qualche anno fa”, ha spiegato il suo agente. 

“Non sono fotografie di nudo”, ha specificato, dicendo che gli avvocati hanno intrapreso un’azione legale.

La notizia del furto arriva una settimana dopo l’acceso dibattito che l’aveva vista protagonista.

Oggetto della polemica era stata un’immagine, scattata dal fotografo Tim Walker per Vanity Fair, in cui Emma Watson è abbigliata con un coprispalle bianco che le lascia parzialmente scoperto il seno, ed è probabilmente la prima volta in cui l’attrice si sia mostrata con un abito simile. In molti l’avevano criticata, dicendo che quella foto era in contrasto con il suo essere femminista. 

“Questa storia non fa che rivelare quanti malintesi ci siano sull’essenza del femminismo”, aveva risposto ai critici Watson durante un’intervista promozionale con la Bbc per il suo nuovo film. Il femminismo ha a che fare col dare alle donne la possibilità di scegliere. “Il femminismo non è un bastone con cui colpire le altre donne. Ha a che fare con la libertà, con la liberazione, con l’uguaglianza. Davvero non capisco cosa c’entrino le mie tette! Mi confonde sul serio”.

Nel 2014, dopo aver tenuto un discorso sulla parità di genere, in qualità di ambasciatrice delle Nazioni Unite per le donne, alcuni hacker l’avevano minacciata di pubblicare alcune sue foto nuda. Tempo dopo l’attrice aveva detto: “Sapevo che era una bufala, sapevo che quelle immagini non erano mai esistite”.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Guerra Israele-Hamas, le ultime notizie. | DIRETTA
Esteri / Iran: Pasdaran abbordano una nave "collegata a Israele" | VIDEO
Esteri / L’ex ambasciatore Usa era una spia a servizio di Cuba: “Condannato a 15 anni di carcere”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Guerra Israele-Hamas, le ultime notizie. | DIRETTA
Esteri / Iran: Pasdaran abbordano una nave "collegata a Israele" | VIDEO
Esteri / L’ex ambasciatore Usa era una spia a servizio di Cuba: “Condannato a 15 anni di carcere”
Esteri / Australia, accoltella i passanti a Sydney: 6 morti. La polizia: "Non è terrorismo"
Esteri / Usa: Biden interrompe il suo viaggio in Delaware e torna a Washington. Israele chiude le scuole
Esteri / Ciao, ho 30 anni e sono il problema
Esteri / Hamas: "La guerra non è l'ultimo round contro Israele". Anera riprende le attività a Gaza
Esteri / Vaccini, l’Europarlamento boccia la proposta di creare il “Cern della Salute” per tutelare l’interesse pubblico
Esteri / È morto O. J. Simpson, l'ex campione di football americano aveva 76 anni
Esteri / Di chi è il Medio Oriente? I limiti di Washington e il campo minato delle grandi potenze mondiali (di G. Gambino)