Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 18:04
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

DART: la missione spaziale per deviare gli asteroidi che minacciano la Terra

Immagine di copertina
Fonte: ASI

La NASA lancerà questa notte, all’una e quattordici minuti, la sonda DART nello spazio. Il suo obbiettivo è colpire l’asteroide Dymorphos, un masso di 160 metri di diametro che viaggia a 11 milioni di chilometri dal nostro pianeta. Nonostante esso non rappresenti una minaccia, la missione punta a testare le capacità dell’aeronautica spaziale di deviare le traiettorie di corpi celesti di tali dimensioni. Già “solo” un asteroide di 50 metri di diametro, può causare un impatto 150 volte più potente della bomba di Hiroshima. I costi per lo sviluppo, il monitoraggio e il lancio della sonda destinata schiantarsi è ammonta a 324.5 milioni di dollari.

Nonostante Dymorphos sia un satellite di Didymos, un asteroide più grande che ci permette di identificarlo, la sonda viaggia verso un corpo di cui non si conosce la forma esatta, sarà la sua intelligenza a riconoscerla pochi minuti prima dell’impatto. Ad accompagnare DART c’è un micro satellite che riprenderà l’evento chiamato Licia Cube. Quest’ultimo è l’apporto italiano alla missione, coordinato dall’Istituto Nazionale di Astrofisica e realizzato da scienziati del Politecnico di Milano e dell’Università di Bologna.

A ottobre 2024 verrà mandata Hera, un’altra sonda che dovrà constatare i danni arrecati a Dymorphos da DART.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Riprendono a Il Cairo i negoziati di pace, Israele per il momento non va: "Prima la lista degli ostaggi vivi"
Esteri / Reportage TPI – Dentro la roccaforte di Hezbollah
Esteri / L’economista Zamagni a TPI: “Oggi le guerre sono figlie della ribellione del Sud Globale all’Occidente”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Riprendono a Il Cairo i negoziati di pace, Israele per il momento non va: "Prima la lista degli ostaggi vivi"
Esteri / Reportage TPI – Dentro la roccaforte di Hezbollah
Esteri / L’economista Zamagni a TPI: “Oggi le guerre sono figlie della ribellione del Sud Globale all’Occidente”
Esteri / Bombardamenti israeliani nel centro di Gaza: 17 morti. L'allarme dell'Oms: "Nella Striscia rischio carestia"
Esteri / Papa Francesco: “L’ideologia del gender è il pericolo più brutto”
Esteri / Strage di civili a Gaza: il filmato dei palestinesi accalcati intorno ai camion degli aiuti
Esteri / Nella Striscia di Gaza si sta consumando una catastrofe umanitaria senza precedenti
Esteri / Putin: “L’Occidente rischia di provocare una guerra nucleare che devasterebbe la civiltà”
Esteri / Macron dopo la strage della farina: “Orrore a Gaza, cessate il fuoco subito e aiuti”. Borrell: "Inorridito da massacro"
Esteri / Putin minaccia l’Occidente: “Fa rischiare la guerra nucleare”