Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 00:02
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

La Danimarca contro i rapporti sessuali tra esseri umani e animali

Immagine di copertina

Il parlamento danese approva un emendamento che punisce i maltrattamenti degli esseri umani verso gli animali

Il parlamento della Danimarca ha approvato un emendamento che punisce i trattamenti brutali da parte degli esseri umani nei confronti delle specie animali.

L’emendamento è stato adottato in risposta alle accuse di alcuni gruppi animalisti, preoccupati che la normativa vigente incoraggiasse i turisti a scegliere la Danimarca come meta per consumare rapporti rapporti sessuali con gli animali.

In un report del 2010, il ministero della Giustizia danese ha intervistato alcuni veterinari: il 17 per cento di questi sospettava che alcuni animali portati nelle loro cliniche fossero state vittime di violenze sessuali da parte di esseri umani.

Il ministro dell’Agricoltura Dan Jorgensen ha confermato l’esistenza di trascorsi sessuali tra esseri umani e animali, ma ha sottolineato la difficoltà di fornire prove concreto in questo senso.

“La legge attuale non protegge abbastanza gli animali”, ha dichiarato in suo articolo di opinione.

Coloro che voteranno a favore dell’emendamento, vogliono che la Danimarca cessi di essere l’unico Paese nel nord Europa che ancora oggi considera legali i maltrattamenti da parte degli esseri umani nei confronti degli animali, riferendosi ai provvedimenti già adottati da Germania, Norvegia, Svezia e Gran Bretagna.

A seguito di tali denunce altri gruppi animalisti a livello internazionale, tra cui l’organizzazione People for Ethical Treatment of Animals (Peta), hanno inviato una petizione al primo ministro danese affinché favorisca l’emendamento della legge.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Caso Polonia, Von der Leyen: “Sentenza della corte polacca è sfida all’Ue”. Morawiecki: “No a ricatti”
Esteri / Morto Colin Powell, primo afroamericano a ricoprire il ruolo di segretario di Stato Usa
Esteri / La crisi climatica colpisce Gaza: il territorio palestinese rimarrà senza olio
Ti potrebbe interessare
Esteri / Caso Polonia, Von der Leyen: “Sentenza della corte polacca è sfida all’Ue”. Morawiecki: “No a ricatti”
Esteri / Morto Colin Powell, primo afroamericano a ricoprire il ruolo di segretario di Stato Usa
Esteri / La crisi climatica colpisce Gaza: il territorio palestinese rimarrà senza olio
Esteri / Crisi climatica: negli Stati Uniti il fiume Colorado rischia di scomparire
Esteri / Scotland Yard, il deputato britannico David Amess è stato ucciso “per terrorismo”
Esteri / Polonia, in piazza per dire No all’uscita dall’Ue: il fotoreportage su The Post Internazionale
Esteri / Buckingham Palace e la Torre di Londra potrebbero finire in fondo al mare: lo studio
Esteri / Dall’Austria all’Etiopia: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Farnesina, gioco delle coppie all’ambasciata in Russia: parentopoli all’italiana
Esteri / Sei vegano? Nel Regno Unito puoi esimerti dal vaccino anti-Covid: “È come una fede religiosa”