Covid ultime 24h
casi +15.943
deceduti +429
tamponi +327.704
terapie intensive -51

Covid, positivi il presidente siriano Bashar al Assad e la moglie

Di Anna Ditta
Pubblicato il 8 Mar. 2021 alle 13:41 Aggiornato il 8 Mar. 2021 alle 13:53
54
Immagine di copertina
Bashar Al Assad con la moglie Asma nel 2016. Credit: Balkis Press/ABACAPRESS.COM

Il presidente siriano Bashar al-Assad e la moglie sono risultati positivi al Covid-19. Lo ha riferito la presidenza siriana. Una dichiarazione ufficiale del governo riferisce che i due sono in “buona salute e condizioni stabili e continueranno a lavorare durante un periodo di quarantena domestica della durata di due o tre settimane”. Assad e la moglie hanno fatto un test dopo aver avuto “sintomi lievi”, ha detto l’ufficio del presidente.

In Siria è in corso da 10 anni una guerra civile ha ha creato una delle più gravi e disastrose crisi umanitarie del nostro tempo. Il conflitto è scoppiato dopo una serie di proteste senza precedenti contro il regime di Assad e in favore della democrazia nel Paese.

Nel 2000 Bashar al Assad ha preso il posto del padre, Hafiz al Assad, in carica dal 1971. Le autorità siriane hanno usato la violenza per reprimere le proteste e hanno dato il via a una guerra civile per sedare i ribelli che chiedevano la fine del regime siriano.

Dopo quasi 10 anni di conflitto, nel 2020 il governo siriano ha consolidato il controllo su vaste aree di territorio, tra cui Homs, Ghouta orientale, Damasco meridionale e Daraa, ma la situazione per i civili in Siria rimane ancora estremamente instabile.

Leggi anche: 1. Effetto Covid, quasi 750mila morti in Italia nel 2020: mai così tanti dal dopoguerra /2. Siria, Assad sta vincendo: viaggio nella capitale del regime (Reportage TPI di Benedetta Argentieri)

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL COVID IN ITALIA E NEL MONDO

TUTTI I NUMERI SULLA PANDEMIA DI COVID-19 NEL MONDO

54
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.