Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 07:30
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Un sistema progettato per evitare la tirannia della maggioranza ha creato la tirannia della minoranza

Immagine di copertina
Credit: ansa foto

Il tasso di approvazione di Joe Biden è sceso di 10 punti negli ultimi cinque mesi: oggi il 44,8 per cento degli americani intervistati approva il lavoro che il presidente sta svolgendo mentre il 49,5 lo disapprova. Questo è un segnale pericoloso in vista delle elezioni di medio termine del 2022 e di quelle presidenziali del 2024, su cui Donald Trump ha già messo gli occhi. All’origine dei problemi di Biden ci sono diverse fattori: un’altra ondata di casi Covid dovuta alla variante Delta, il ritiro disordinato e mal pianificato dall’Afghanistan e una ripresa economica più lenta del previsto. Ma forse il punto più importante sono le difficoltà del presidente nel far passare la sua agenda economica al Congresso. Biden ha varato un piano da un miliardo di dollari per ricostruire l’infrastruttura fatiscente del Paese e vuole ampliare notevolmente lo stato sociale americano.

All’interno del Partito democratico i progressisti combattono con i moderati, che vogliono eliminare la maggior parte delle disposizioni del piano. L’impasse al Congresso favorisce terribilmente l’impressione di un presidente debole e di quelle solite lotte interne che hanno reso la politica così tanto antipatica agli americani. La realtà, tuttavia, è che Biden e i democratici sono prigionieri della natura estremamente anti-democratica del sistema costituzionale degli Stati Uniti. L’agenda sociale del presidente – scuola materna universale, college comunitario gratuito, sostegno finanziario per famiglie con bambini – è molto popolare e raccoglierebbe l’approvazione del Congresso se quest’ultimo riflettesse effettivamente la volontà popolare. Ma quando la Costituzione degli Stati Uniti fu redatta, nel 1789, fu istituito un Senato deliberatamente anti-democratico per ottenere il sostegno degli Stati più piccoli: furono assegnati due senatori a ogni Stato indipendentemente dalla sua popolazione.

I trenta Stati meno popolosi che controllano il 60 percento del potere rappresentano meno di un quarto della popolazione. E, considerato che questi Stati tendono a votare repubblicano, nel 2020 i democratici hanno vinto nel voto popolare con un robusto margine di 7 milioni di voti, eppure hanno ottenuto solo 50 dei 100 seggi al Senato. Così Biden ora deve ottenere il sostegno di due senatori di Stati conservatori per portare a termine la sua agenda. Il sistema per cui il presidente è eletto dagli Stati e non dal voto popolare (come avviene in quasi tutte le altre democrazie) ha fatto sì che due presidenti – George W. Bush e Donald Trump – fossero eletti senza maggioranza. È così che un sistema progettato per evitare la tirannia della maggioranza ha creato la tirannia della minoranza.

Continua a leggere sul settimanale The Post Internazionale-TPI: clicca qui

Ti potrebbe interessare
Esteri / Il nuovo capo dell’Interpol è Ahmed Naser al-Raisi, un generale accusato di torture e arresti arbitrari
Esteri / “Giulio Regeni ucciso per una rivalità tra servizi segreti”: le rivelazioni di un’inchiesta francese
Esteri / Comprò voti per portare le Olimpiadi a Rio de Janeiro: Nuzman condannato a 30 anni di carcere
Ti potrebbe interessare
Esteri / Il nuovo capo dell’Interpol è Ahmed Naser al-Raisi, un generale accusato di torture e arresti arbitrari
Esteri / “Giulio Regeni ucciso per una rivalità tra servizi segreti”: le rivelazioni di un’inchiesta francese
Esteri / Comprò voti per portare le Olimpiadi a Rio de Janeiro: Nuzman condannato a 30 anni di carcere
Cronaca / Russia, incidente in una miniera di carbone in Siberia: 52 morti
Esteri / Covid, la nuova variante Omicron è arrivata in Europa: primo caso rilevato in Belgio
Esteri / Dalla Germania alla Cina: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Corea del Nord: condannato a morte per aver importato una copia di Squid Game
Esteri / Le storie dei lavoratori che sfidano Amazon nel giorno del Black Friday
Cronaca / Sudafrica, rilevata nuova variante Covid-19: “Minaccia grave”
Esteri / Iran, uccise la fidanzata a 17 anni: impiccato 25enne. Amnesty: “Ha confessato sotto tortura”